Utente 127XXX
Cari medici nn sto vivendo più nonostante svariate analisi tutte nella norma. Mi ero tranquillizzato in base ad un episodio a rischio datato il giorno 8 maggio... c'erano stati soltanto lievi contatti con una spoglierellista vagina pene 3 o al massimo 4 volte,nemmeno il classico petting con lo sfregamento delle parti intime,e assolutamente senza nemmeno un principio di penetrazione tutto qua .Da quel giorno preso dal panico dopo 15 gioni ho fatto test hiv combo più Rna cariva virale negativo,dopo 45 giorni test chemulinescenza di 4 gener negativo,a 65 giorni test elisa negativo più screening di sifilide gonorrea ecc negativo, a 109 giorni durante una donazione di sangue tutti gli accertamenti possibili più test hiv combo ABAG e Rna carica virale negativo,ed infine precisamente a 179 giorni ai 6 mesi di distanza test elisa IG anti HIV 1 e 2 negativo piu emocromo e nella norma. Dovrei essere sereno ma nn lo sono xchè mi fanno male i polpacci,nn capisco se è il dolore è dovuto allo stao di agitazione che ho avuto in questo periodo,o casomai xchè ho smesso contemporeanamente all'episodio attività fisica,essendo un ex calciatore di C. Io purtroppo penso sempre alla stessa cosa che questi doloretti possono essere attinenti all'hiv,nonostante vostri colleghi mi hanno detto che nn c'entrano niente,e che casomai dovrei spostare il mio quesito o ad un ortopedico o casomai avrei bisogno di un sostegno psicologico xchè l'hiv nn c'entra niente,xchè x il mio infettivologo l'episodio nn è proprio a rischio grave e 2 ho eseguito con lui tuttu l'iter correttamente fino ad arrivare al sesto mese sempre esami negativi,anzi per lui anche esagerando!! ho consultati Professori,dottori, esperti in materia come voi che mi hanno detto che il mio è un problema di testa è che l'episodio hiv è chiuso xche ho fatto tutto quello che c'era da fare.. Vi prego datemi un aiuto un consiglio.... Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

quello che scrive ha già in sé la risposta: cerchi di comprendere la sua situazione e soprattutto si affidi ad un medico di sua fiducia che potrà aiutarla a contestualizzare e comprendere i motivi che inducono questa ansia amplificata.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottor Laino quindi anche lei da come ha risposto al mio post è unanime con il dottor Baraldi,dottor Corcelli,dottor Chiavaroli,che mi hanno rassicurato che la storia hiv a 6 mesi è chiusa definitivamente,è di riprendere la mia via tranquillamente giusto? purtroppo caro dottor Laino l'ansia gioca brutti scherzi!!! Gentilmente se mi potrebbe rispondere per un ultima volta mi sentirei ancora più sereno.....Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
salve dottor Laino aspettavo una vostra risposta che nn è arrivata,evidentemente impegnato. Ho letto una vostra risposta ad un ragazzo,che dopo un episodio a rischio hiv ,ha fatto l'ultimo esame a 110 g negativo test combo,gli avete risposto di stare sereno nonostante la prassi sono i 180 g,e di stare attento in futuro. Adesso a questo punto mi chiedo dopo l'episodio accadutomi e i svariati test fatti di cui il punultimo a 179 g test elisa negat, e una donazione fatta a 200 g ,dove mi hanno fatto il test hiv combo,più Rna carica virale esito negativo,più screenig di sifilide,epatite a b c ,emocromo nella norma,tranne un pò di colesterolo altino,,,, quindi a questo punto mi chiedevo se posso stare tranquillo avendo anche superato il periodo finestra dei 6 mesi,riprendere rapporti tranquillamente con la mia ragazza,è festeggiare questo santo natale speriamo in pace!!! La ringrazio di cuore è spero che riesca a capire quale ansia può portare tutto questo....Tanti auguri sinceri x un sereno Santo Natale ed un felice Anno nuovo ,spero anche x me!!! Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Ancora una volta per quel che posso dire in via telematica: stia sereno.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma