Utente 853XXX
Gentile Dottore, volevo sapere un suo parere sulla mia situazione.
A luglio di quest'anno faccio un eco addome di controllo e vi riporto l'esito riguardante la prostata:
Prostata: di dimensioni regolari, morfologia conservata.
Non si apprezzano significative alterazioni dell'ecostruttura parenchimale.
Ecostruttura parenchimale finemente disomogenea con presenza di calcificazioni intraghiandolari esiti di pregressi episodi prostatici.
Conservati i rapporti con gli organi viciniori con profilo capsulare regolare ed indenne.
Non evidenza di falde libere nei recessi peritoneali ecograficamente esplorabili.
A questo punto, poichè anche l'anno scorso è risultata qualche calcificazione con il consiglio di fare il profilo ormonale prostatico, faccio gli esami del sangue:

PSA 1.69 v.r. 0.40-2.10
PSA LIBERO
F-PSA 0.45
rapporto F-PSA/PSA 0.26 v.r. > 0.20

creatinina 0.86 ( 0.60-1.30)
azotemia 28 (10-50)
esame urine nella norma

I fastidi che avverto sono: a volte un senso di bruciore alla punta del pene dopo aver urinato e a volte un dolorino al testicolo destro.
Sono sufficienti gli esami che ho fatto o devo fare qualche altro esame?

Che cosa ho avuto oppure ho alla prostata? E al testicolo?

La ringrazio e le porgo cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

gli esami che ci allega sono molto tranquillizzanti.

Detto questo poi sul poter fare una diagnosi precisa, da questa postazione e senza soprattutto poter fare una valutazione clinica in diretta, purtroppo le devo ripetere le solite osservazioni e cioè che questo è impossibile per via telematica.

Risenta il suo urologo!

L'evenienza comunque più probabile da tener in considerazione è la presenza degli esiti di un pregresso problema infiammatorio a livello delle vie uro-seminali.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 853XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio tantissimo Dottore per la sua rapida risposta, vorrei aggiungere che, oltre ad avvertire un bruciore alla punta del pene dopo aver urinato, le urine sono schiumose. E' il caso di fare un'urinocultura?
E riguardo al piccolo dolore al testicolo destro, (premetto che soffro di colon irritable) è il caso di fare un eco testicolare?
Grazie e cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

penso che sia arrivato il momento di consultare ora un esperto andrologo "in carne ed ossa" che, valutato per bene il suo complesso disturbo, poi le indicherà le indagini colturali, ecografiche ed altre utili per capire e poi trattare il suo problema clinico.

Un cordiale saluto.