Utente 479XXX
Gentili Medici,
mia madre di 84 anni, non fumatrice, in cura con Cardioaspirina, Combisartan e simvastatina, in condizioni generali di salute discrete, ha accusato qualche giorno fa un dolore retrosternale centrale di lieve entità, dopo uno sforzo caalingo moderato. Il dolore non subiva cambiamenti con la posizione sdraiata né dopo l'assunzione di 2,5 mg di Trinitrina. Non erano presenti oppressione, angoscia, sudorazione; il dolore non si irradiava ma aveva l'aspetto di "un ago che mi punge qui". La pressione, che normalmente è di 110-90, era salita a 140-98. Il disturbo è durato tutto il pomeriggio e parte della serata, per diminuire fino alla scomparsa veso le 10 di sera. Unma visita cardiologica ed alcuni esami clinici effettuati tre anni fa (ECG, ecocolordoppler) non avevano evidenziato alcun problema. Il colesterolo è circa 190; i trigliceridi sono un po' superiori alla norma. Devo aggiungere che il soggetto è piuttosto ansioso e soffre di forme artrosiche avanzate al collo, alla colonna ed alle anche.
Devo preoccuparmi? Quali esami sono consigliabili nel caso? Grazie infinite per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il tipo di sintomatologia descritta potrebbe far supporre più ad un dolore di tipo gastrico che non cardiaco, vista la mancata risposta alla trinitrina. Utile comunque una visita diretta del curante onde escludere del tutto l'ipotesi cardiaca, sebbene una ripetizione degli esami cardiologici sia comunque suggeribile visto l'ampio lasso di tempo trascorso dagli ultimi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 479XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille, dottore; anch'io pensavo che ripetere gli esami di controllo non guasta, ma il medico di base minimizza...