Utente 136XXX
cari dottori da un mesetto a questa parte mi sono spuntate nella parte inferiore del glande delle piccole bollicine bianche...appena mi sono accorto di questa cosa sono andato subito da un medico che mi ha detto che era una piccola infezione,non grave, dovuta a rapporti...e mi ha detto di mettere una crema(pevaryl)due volte al giorno.
Ho fatto ciò per circa una settimana ma non c'erano miglioramenti,allora sono andato direttamente dal mio medico curante che mi ha prescritto un altro tipo di crema(travocort)sempre da usare due volte al giorno e mi ha pure detto di astenermi per un dieci-otto giorni dall'avere rapporti...e così ho fatto.Non essendoci stati miglioramenti sono andato direttamente da un dermatologo che mi ha detto anche lui che era una piccola infezione dovuta a rapporti e mi ha dato un altra crema (suadian)insieme ad un detergente (eufrasil mico),ma è ormai da circa venti giorni che faccio questa cura e il problema persiste...anzi ora mi sono spuntate come delle righe un pò profonde nel glande ed io sinceramente mi sto iniziando a preoccupare perchè questa cosa non solo non mi passa,ma sembra che va sempre a peggiorare...secondo voi ne vale davvero la pena di preoccuparmi così tanto?e sopratutto cos'altro posso fare dal momento che le sto provando tutte?
grazie della vostra attenzione e cortesia

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Per il momento ha avuto tante terapie (piuttosto simili) e nessuna diagnosi. Senza diagnosi è molto difficile guarire da quasi tutte le malattie (salvo quelle che regrediscono spontaneamente). Ritorni dal dermatologo che comunque è lo specialista di riferimento e rivaluti tutto il problema anche perchè riferisce un aggravamnto e la comparsa di segni nuovi che potrebbero aiutare nella definizione diagnostica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

debbo constatare che è praticamente 1=1 per la mia esperienza, l'equazione dei pazienti che si rivolgano al medico di base e ricevono quel tipo di terapia!

DEbbo aggiungere che prima delle terapia serve una DIAGNOSI.

Mi pare - purtroppo e non per suoi demeriti - che fin'ora lei non ha ricevuto questa diangosi.

L'orientamento non vincolante e telematico ingloba fra le ipotesi possibili una BALANOPOSTITE o BALANITE di natura da determinare (legga pure un mio approfondimento su questo tema: http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39890 )

Pertanto mi appare utile il consiglio di sospendere ogni terapia attuale e di riolgersi a controllo Dermo-Venereologico - con l'esperto di queste patologie al fine di chiarire per bene che tipo di patologia si tratti e/o che tipo diinfezione sia presente.

Questo per la tutela della sua Salute.

cari saluti