Utente 450XXX
Egregi dottori,
mio padre, 57 anni, in ottimo stato di salute, soffre da un paio di anni di una lieve ernia inguinale: avrebbe deciso di sottoporsi a un intervento per eliminarla, visto che di tanto in tanto gli arreca qualche fastidio. E' venuto a sapere (ignoriamo però se sia vero) che esistono due possibilità per eliminarla, con l'apposizione o meno di una retina contenitiva. Desiderebbe conoscere quali sono i pro e i contro delle due diverse tecniche.
RingraziandoVi, saluto distintamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In realta' le tecniche sono ben piu' di una, ma oggi quelle piu' utilizzate, perche' forniscono le migliori garanzie di buoni risultati, sono quelle che adottano una protesi di materiale inerte, che viene posizionata per fornire all'organismo la "rete" (appunto!) per far si' che la porta erniaria si chiuda. Sara' il Chirurgo che operera' suo padre che dovra' comunque scegliere, in base alle caratteristiche del paziente, la tecnica piu' adatta al caso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Egregio dottore,
la ringrazio per la cortese risposta. Le farò sapere quale sarà la tecnica che il chirurgo proporrà a mio padre.
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Bene. Tenga conto che anche all'interno della medesima tecnica esistono spesso diverse sfumature, per cui il Chirurgo a volte deve adattare il suo comportamento in base alla situazione che trova durante l'intervento stesso. Ci faccia pero' sapere la tecnica pianificata e magari, se crede, potremo darle ulteriori informazioni.
Cordiali saluti