Utente 889XXX
Sono una ragazza di 29 anni. Da qualche anno soffro di caduta costante e abbondante dei capelli. Da quando ho smesso di prendere la pillola (che prendevo da 6 anni) la situazione è precipitata: la caduta è peggiorata moltissimo e come se non bastasse adesso i capelli si ungono già dal giorno dopo averli lavati, cosa mai successa in vita mia! A questo proposito mi sono rivolta ad un dermatologo che mi ha accertato (tramite analisi del sangue) che la caduta dipende da una carenza di estrogeni. Come terapia mi ha proposto di prendere la pillola Diane ma, non potendo prendere per altri motivi di salute nessun tipo di pillola, mi sono rifiutata. Allora mi ha proposto di prendere le pasticche di Propecia...... Ora io non volgio passare avanti ad uno specialista, ma ho letto che queste pasticche non sono assolutamente indicate per le donne, sopratutto quelle giovani e in età fertile come me, secondo voi è proprio necessario prendere questo farmaco? Non è pericoloso per le donne? Ho letto che dovrebbe esistere un farmaco a base di Spironolattone che viene considerato "Il Propecia delle donne" non sarebbe quindi più opportuno che prendessi lo spironolattone? Come si chiama questo farmaco? Vorrei proporlo al Dermatologo visto che non l'ha nemmeno menzionato. Vi prego non mi rispondete che devo dare fiducia al Dermatologo a cui mi sono rivolta primo perchè è la prima volta che ci vado e non lo conosco, secondo perchè ogni medico prescrive le sue cure ma non è detto che siano sempre indicate per tutti! Vorrei un vostro sincero parere. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Scusi,
ma il suo dermatologo prima le diagnostica un ipoetrogenismo, poi le propone due anti androgeni?
Io credo che la cosa più probabile sia che la sospensione della pillola abbia prodotto un "rimbalzo" degli andeogeni, con sintomatologia conseguente. Sarebbe utile farsi valutare da un ginecologo che pratichi l'endocrinologia e, insieme al suo dermatologo,tirare poi le fila di tutto per valutare csa è meglio per lei. A volte questi iperandrogenismi vanno a posto con poco, portando ad un grosso miglioramento del quadro.
Tutto ciò dando come assunto che lei abbia un iperandrogenismo, tenedo come limite il fatto che si tratta sempre e comunque di un consiglio di tipo telematico, con tutti i suoi limiti.
Sareme lieti di avere notizie sul suo quadro clinico.

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 889XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua risposta, la terrò informata dei vari sviluppi.

Saluti
[#3] dopo  
Utente 889XXX

Iscritto dal 2008
Finalmente ho ritirato gli esami che mi aveva segnato il Dermatologo, di seguito riporto i valori:

FSH(S) 7.4 (F.follic. 2.5 - 10.2) (ECLIA)

LH(S) 9.0 (F.foll. 1.9 - 12.5) (ECLIA)

PROLATTINA(S) 354 (102 - 496) (ECLIA)
PROLATTINA(S) dopo 30 min 270

TESTOSTERONE(S) 1.0 (0.3 - 3.5) (ECLIA)

DHEAS(S) 3.3 (3.3 - 9.8) (ECLIA)

17 alfa IDROSSIPROGESTERONE(S) 2.0 (F.foll. 0.7-5.5)(RIA)

delta-4-ANDROSTENEDIONE(S) 10.2 (1.3 - 8.4) (RIA)

Come si può notare il valore che non è corretto e che risulta essere più alto è il delta 4 ANDROSTENEDIONE il quale potrebbe spiegare in parte il problema precedentemente sopra descritto. Visti anche i risultati degli esami cosa mi consigliate di fare? Quale cura sarebbe meglio che facessi? Il mio dermatologo ha ragione nel volermi dare il Propecia anche con tutte le controindicazioni che potrebbe darmi? Vi prego datemi il vostro parere, ho bisogno di sapere la cura migliore da poter effettuare anche secondo il vostro punto di vista. Grazie