Utente 136XXX
Salve, ho 55 anni, due figli grandi. Dopo anni di attività sessuale normale, seguita da una interuzione quasi totale di attività per problemi personali, oltre a molti fastidi dovuti a prostatite (che sembrano finalmente risolte), ho di nuovo una attività sessuale attiva, ma con problemi. Uso molte volte il Cialis (che ho cominciato ad usare anni fa per via dei problemi ID credo dovuti alle prostatite) e a parte dolori muscolari, il risultato c'è. Purtroppo in questi ultimi mesi ho una insensibilità del pene col risultato che metto un tempo incredibilmente lungo ad arrivare all'orgasmo, e a volte non è proprio possibile. All'inizio pensavo fosse dovuto soltanto all'età, e che fosse normale mettere molto più tempo. Ora credo sia qualcosa di diverso. La mia partner produce abbondanti secrezioni vaginale, e questo non aiuta a "sentire", il preservativo non aiuta (infatti lo abbiamo eliminato), ma poi? Quando arrivo all'orgasmo è molto forte e lungo, più di quanto lo era in precedenza. Non ci sono molti andralogi nella mia zona (Crema)... un consiglio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldila' dei possibili strascichi della prostatite,sarebbe il caso di porre una rigorosa diagnosi andrologica a 360 gradi che permetta di stabilire le possibili concause che posso determinare il disagio sessuale riferito.Alla Sua eta' le banalizzazioni terapeutiche possono non aiutare alla riconquista della padronanza della funzione erettile.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Dr Izzo, la ringrazio della risposta celere. Sono disposto a sottopormi a diagnosi andrologica, e verrei subito a trovarla. Purtroppo abito molto diatnte da lei e sono molto spesso all'estero per lavoro. Non so dove trovare un andrologo in zona Crema, Cremona. Cercherò attraverso questo sito. Per completare la domanda vorrei sapere se è normale sentire a volte (non sempre) forti dolori muscolari, in particolare di tipo "sciatica" nervo sciatico con dolori a livello glutei e lungo la gamba) dopo assunzione Cialis.
Uso il Cialis al bisogno non come terapia continua.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il tadalafil puo' dar questo tipo d problemi che,in genere,si ridimensionano e scompaiono,nel tempo.Cordialita'.