Utente 296XXX
salve e grazie anticipatamente per il servizio.
Ho 24 anni e da sempre ho un problema. Nell'arco della giornata mi capita spesso che testicoli e scroto risalgano fino alle radice del pene (lo scroto aderente ai testicoli diventa simile ad un guscio di noce, scuro ed in parte arrossato). Non provo dolore ma solo fastidio.
Tale fenomeno si verifica sempre prima(cioè quando insorge lo stimolo) durante e in parte dopo la defecazione. A ciò aggiungo che non ho problemi di erezione nè eiaculatori. Tuttavia mi capita di eiaculare precocemente: penso possa essere attribuito alla brevità del frenulo (riesco a scoprire completamente il glande, ma se vado oltre la corona del glande questo si sposta verso il basso dandomi un leggero fastidio.Di base soffro di faringotonsillite cronica e cute secca(soprattutto degli arti) con smagliature(credo) di colore madreperlaceo a volte rubre sulla radice delle cosce. I testicoli non mi sembrano molto grandi. Ho un umore variabile che va da momenti di euforia a momenti di depressione e soprattutto particolarmente ansioso. Ho abbastanza peli su tutto il corpo anche se la barba non è molto fitta. Ho fatto da poco esami del sangue, indici di floglosi,transaminasi,elettroliti,esami delle urine colesterolemi: tutti nella norma. Cosa ne pensate?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

la descritta risalita di scroto e testicoli alla defecazione è un normale evento muscolo-nervoso, forse in lei accentuato dall'umore che ci descrive come ansioso;
dalla sua descrizione è probabile che in effetti ci sia una brevità del frenulo che può anche determinare eiaculazione precoce.
Le consiglio una valutazione andrologica.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 29679,

lei ha fatto una raccolta anamnestica abbastanza accurata , ma riuscire a darle dei pareri senza poterla visitare sarebbe abbastanza "presuntuoso".
Si faccia vedere da uno specialista e ne parli con lui
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
meglio farsi vedere da uno specialista andrologo che potrà tranquillizzarla
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore ritengo opportuno consigliarle una visita specialistica urologica potrebbe essere affetto da due problematiche: ipermobilità testicolare (anche se mi pare di capire che ci sia molto influsso nervoso nell'evento da lei descritto) e soprattutto brevità del frenulo (una patologia questa che può essere agevolmente risolta con un intervento chirurgico ambulatoriale ma sempre dopo valutazione ed indicazione dell'urologo).
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.