Utente 301XXX
Buonasera,
nella settimana di prevenzione andrologica ho fatto un controllo specialistico e mi è stato diagnosticato un varicocele. I primi passi da muovere che mi sono stati consigliati: spermiogramma ed ecocolordoppler. Per quanto riguarda l'ecocolordoppler dovrei aspettare un bel pò prima di avere qualche risposta, i risulatati dello spermiogramma invece sono i seguenti:
Astinenza: 3.5gg
Volume: 6 ml
ph: 8.5
Aspetto: Normale
Fluidificazione: Incompleta
Viscosità: Aumentata(+)
Conteggio: 68500 per mmc
Motilità dopo 2 ore: 51%
Forme Normali: 78%
Leucociti, Emazie, Cellule Epiteliali di Sfaldamento,Zone di Spermioagglutinazione e Corpuscoli Prostatici: Assenti
Elementi linea germinativa: Diversi.

E' un "cattivo" spermiogramma? Quali sono gli elementi sui quali alzare il livello d'attenzione? E se ve ne sono, quali consigli possono essere utili per cercare di limitare i danni aspettando sempre in ogni modo il responso dell'ecocolordoppler?
Scusandomi per il disturbo arrecato, Vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Salve,
lo spermiogramma sembrerebbe assolutamente normale, all'apparenza; il fatto è che si tratta di un tipico referto da Laboratorio analisi generico (dove si fanno esami del sangue, urine etc, per capirci) e non da Centro dedicato.
Faccia vedere il referto al suo Andrologo e vedrà che a colpo d'occhio si renderà conto di dati assolutamente irrealistici (forme normali 78% !?!) e glielo farà ripetere in un Centro competente.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

l'esame è sostanzialmente normale.
magari lo ripeta tra qualche mese facendosi vedere da uno specialista per l'interpretazione
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore concordo pienamente con i colleghi che mi hanno preceduto. Il suo esame appare sostanzialmente normale ma va rivalutato almeno a 30 giorni. Il consiglio è quello di farsi vedere da un collega urologo magari nella sua zona per l'inquadramento della situazione clinica.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.