Utente 137XXX
Gentili dottori, scrivo a proposito di mia madre che ha 63 anni, diabetica insulina dipendente, la quale a seguito dei dolori addominali è stata sottoposta ad esami del sangue. L'esito delle analisi ha dato un valore del marcatore ca19.9 alto 62.5 rispetto al valore massimo di 37. Il medico a questo punto ha richiesto degli accertamenti quali esami delle feci, ecografia addominale, gastroscopia, colonscopia ed eventuale clisma opaco.Vorrei sapere voi credete che in un paziente diabetico con glicemia tra valori avvolte alti e avvolte bassi il markers possa essere normale?Credete sia opportuno effettuare per una migliore indagine la gastroscopia e colonscospia?Aspetto una vostra risposta grazie.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gli accertamenti proposti mi sembrano corretti proprio per dimostrare la ragione dell'innalzamento dei valori
dei markers

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39170

Il Ca 19.9 può dare ‘falsi positivi’, cioè segnalare un tumore anche quando questo non esiste, in presenza di situazioni infiammatorie croniche del pancreas, del fegato o dell’intestino.


[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Grazie tanto.