Utente 635XXX
Egr. Dottori Buongiorno,
avrei una certa urgenza nel sapere cosa fare perché a mia nonna,88 anni cardiopatica, diabetica, con enfisema polmonare e bronchite cronica, e un gozzo accentuato.
Ora l'ospedale in cui si trova le sta facendo il cartellino d'uscita perché si è deciso di non sottoporla a cura con il COUMADIN in quanto ha il cuore perennemente in fibrillazione; secondo il Vs. modesto parere è il caso di sottoporla a tale cura viste le problematiche che ha?

In attesa
Ringrazio Anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la terapia dicumarolica trova impiego nei casi di prevenzione di processi cardioembolici, che vedono la fibrillazione atriale una delle maggiori cause, ma tale terapia richiede un monitoraggio continuo della coagulazione del sangue e non è scevra da gravi rischi, come eventuali emorragie cerbrali. Data l'età della paziente è probabile che i rischi di tale terapia superassero gli effettivi benefici per cui i colleghi hanno optato per un altro tipo di intervento terapeutico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la veloce e tempestiva risposta.