Utente 136XXX
Buonasera,
da qualche settimana sono in "balia" di alcune macchie rosse sul glande, che nell'ultimo periodo secernevano un liquido biancastro in modesta quantità. Premetto che 5 settimane fa sono stato operato per una frenuloplastica.
Dopo tre settimane vedo queste macchie sul glande, preciso che non ho avuto rapporti, solamente una masturbazione a punti caduti.
Il medico (Urologo) mi prescrive del Gentalyn. Dopo una settimana, nessun risultato, e mi dice di proseguire solamente con un detergente neutro, e dopo qualche giorno comincio a sentire irritazione al contatto con l'acqua.
Vedendo che la pelle del glande presenta una strana secchezza vado da un'altro medico che mi diagnostica una balanopostite e mi prescrive impacchi di acqua borica. Dopo due giorni nessun risultato, la secchezza si estende a tutto il pene. A quel punto vedo il medico che mi prescrive del Travocort crema. Ancora nulla ed il medico mi dice di pulire sempre con del Betadine.
Finalmente si decide a farmi un tampone balano prepuziale su queste macchie che evidenzia "Streptococcus agalactiae B - Numerosi" (e, nel frattempo, continuare con impacchi di acqua borica). Ora vorrei capire...

Continuo ad avere la pelle del Glande secca è una conseguenza del batterio o delle cure (travocort e gentalyn) forse aggressive sulla pelle? Dovrei trattarlo come un problema a parte e farmi vedere da un Dermatologo?

I risultati del tampone, è meglio farli vedere ad uno specialista di Urologia, di Dermatologia o che altro? Premettendo che consulterò anche il medico di base prima, a che tipo di cura sarò (probabilmente) destinato e in che tempi dovrei risolvere?

Ultima cosa... posso riprendere l'attività di nuoto durante questo periodo?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

sicuramente una frenuloplastica alla sua età dovrà aver avuto qualche senso: ritengo difatti in linea teorica e non vincolante che i suoi 2 elementi anamnestici -frenuloplastica e macchie rosse (balanopostite / balanite ?) sul glande- potrebbero essere correlati:

cerchi di consolidare questa ipotesi orientativa nella sola sede elettiva ovvero quella Venereologica