Utente 115XXX
salve a tutti,
sono un ragazzo di 23 anni a cui è stato diagnosticato un varicocele sinistro di 3°tipo, dilatazione delle vene di circa 5mm.
il mio dottore ha detto che non c'è bisogno di operare, primo perché il varicocele non porta problemi e secondo perché c'è un alta probabilità che si riformi.
comunque io ho fatto lo spermiogramma ottenendo questi risultati:

Giorni di astinenza: 2
volume: 2ml
fluidificazione: completa
viscosità: assente
pH: 8.5
numero spermatozoi: 80.000.000/ml
conta totale: 160.000.000/eiac
motilità(%)
progress.: 20
debole : 30
non progressiva: 10
immobili: 40
motilità progressiva lineare totale: 50
morfologia:
spermatozoi normali: 28%
anomalie
testa: 32%
coda: 20%
parte intermedia: 20%

leucociti: 3.000.000
spermatidi: alcuni
cell.epit.: assenti
eritociti: assenti
agglutinazione: assente

NOTE: alcuni corpuscoli prostatici

mi spiegate i risultati? sopratutto le note..che significa che ci sono alcuni corpuscoli prostatici?
secondo voi dovrei fare l'intervento?
mi sembra molto strano che il mio dottore insista così tanto per non farmelo operare..l'esame non mi sembra che dia dei buoni risultati..con l'intervento potrebbero migliorare?
il fastidio che sento perennemente in quella zona..scomparirebbe?

grazie a tutti per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

l'esame, se fatto secondo le indicazioni date dall'OMS (verifichi la mia informazione presso il laboratorio che ha fatto l'indagine), non sembra presentare gravi problemi (se non il numero di leucociti per ml che supera il milione).

Comunque se ha dolori o problemi al testicolo interessato riconsulti il suo medico curante e poi a ruota bisogna sentire un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana e con lui ridiscutere la sua particolare situazione anatomica.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente, prima di tutto se l' interevnto è fatto bene non è vero che recidivi poi nel suo caso ci sono delle alterazioni della forma nonchè un alto numero di leucociti che possono essere segno di un infiammazione alla prostata. le consiglio una visita urologica andrologica
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico le consiglio di consultare alcuni articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
grazie a tutti per le risposte..
dimenticavo di dirvi che ho fatto anche una spermiocultura, l'esito è questo:
negativo per germi comuni, miceti.

considerando la spermiocultura, potrei ancora avere l'infiammazione alla prostata? da cosa potrebbe essere causata?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

la valutazione colturale è un dato clinico importante ma non unico per poterle dare un consiglio soprattutto terapeutico.

Sul discorso "prostatite" a maggior ragione bisogna consultare in diretta un esperto andrologo, nel frattempo,
se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=110778

Ancora un cordiale saluto.