Utente 137XXX
Buongiorno, mio papà che ha 60 anni ha eseguito la colonscopia perchè aveva visto del sangue nelle feci. Dall'esame è stato evidenziato una neoformazione vegetante ,piatta, del retto medio,di 6mm il cui margine distale inizia a 7cm dal bordo anale. Dalla biopsia risultano frammenti di adenoma tubulo-villoso con displasia severa ed iniziali focolai di trasformazione carcinomatosa. Vorrei sapere cosa significa e se è grave, dopo l'intervento quali sono le cure che dovrà probabilmente fare? Inoltre è limitato all'intestino o bisogna fare esami per capire se in altre parti del corpo possono esserci dei problemi. Grazie molte per la vostra gentile risposta.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In base a quanto scrive, si tratta di una piccola neoplasia maligna del retto.
Necessita di stadiazione adeguata e di una terapia che probabilmente sara' chirurgica.
E'sicura di avere ben riportato l' esito? in genere 'vegetante ' e 'piatta' non sono situazioni presenti contemporaneamente. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera,
grazie innanzitutto per l'immediata risposta.
Dunque all'esame della colonscopia si parla di neoformazione vegetante, a scodella, a larga base di impianto ; nell'esito della biopsia è definita vegetante, piatta, del retto medio.


La grandezza in realtà non mi è chiara in quanto sull'istologico hanno erroneamene scritto 6m : credo potrebbe essere anche 6cm .

Stadiazione significa che deve fare altr esami per valutare se ci sono possibili metastasi?


[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prego, si, stadiazione significa valutare l' estensione locale ed ventualmente a distanza della malattia.
6cm e 6 mm in questo contesto costituisce una grande differenza anche se in realtà cio' che conta è l' estensione in profondità del problema.