Utente 137XXX
scivo dalla calabria
gia operato di “stripping” della vena Grande Safena gamba destra nel 1990 in da diverso tempo si sono riformate in particolare dietro la coscia destra e nel polpaccio destro ed in genere su tutta la gamba destra , la sinistra e stata sempre esente dal problema , problema genetico forse perche anche mia mamma ne soffre ed io le ho sempre avute vi chiedo:
si possono operare di nuovo?
posso praticare dello sport anche quando fanno un po male?
esistono delle medicine ,integratori da assumere che funzionano?
ogni due tre mesi faccio un ciclo di 10 giorni di seleparina iniettabile da 0,4 e il caso di aumentare la cura nella dose e nei giorni di trattamento (peso coorporeo 95/100 chili ) altezza 1.81 cm coorporatura abbastanza tonica e muscolosa (ha effetti indesiderat tale cura)?
vado incontro a deficit erettivi dovuti all'insufficienza venosa degli arti inferiori e se si cosa fare x prevenire e per curare ( il tedalafil contenuto nel cialis e in un certo senso come la seleparina) e in ogni caso che rapporto c'e tra questi principi attivi?
ringraziando anticipatamente distinti saluti
(attualmente mi hanno diagnosticato delle perforanti sulla coscia dx da operare urgentemente e chirurgicamente senza laser )
vorrei sapere i centri di eccellenza che operano con il laser si ringrazia anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Tognin
20% attività
0% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gent.le Utente,

nel Suo caso sarebbe indicata una valutazione clinica integrata da un mappaggio Ecocolordoppler che identifichi precisamente l'origine delle varici, escludendo recidive a carico della crosse safeno-femorale già trattata a suo tempo, e quantificando il contributo dato dal reflusso originato dalle vene perforanti di recente diagnosi.
Tenga presente che il Laser viene utilizzato prevalentemente per intervenire su vasi rettilinei di una certa lunghezza (Grande e Piccola Safena); per le perforanti, la tendenza generale è il trattamento chirurgico mediante legatura associata a flebectomie, oppure le sclerosi Eco-guidata (entrambe le tecniche sono state ampiamente testate in tale contesto).
Non mi è chiaro il motivo per cui fa un "ciclo" di seleparina ogni 2-3 mesi.
In ogni caso la seleparina e il cialis sono farmaci ad azione assolutamente diversa, e con indicazioni ancor più differenti.
Il deficit erettile può essere associato ad un disturbo "arterioso", e costituire la spia di un problema più generale (peso corporeo eccessivo; fuma? Si è fatto vedere da un Andrologo?)
Gli integratori possono migliorare il microcircolo o al
massimo ridurre alcuni sintomi da malattia varicosa, ma non curano.
Lo sport, in linea generale, non è controindicato in presenza di varici; ovviamente una valutazione del Suo caso specifico potrà essere fatta solamente tramite un esame clinico da parte del Suo Curante.

La saluto cordialmente.