Utente 123XXX
Salve gentilissimi dottori,

Volevo innanzitutto ringraziarvi del vostro prezioso lavoro che fate qui su questo sito, mi siete stati veramente d'aiuto in quanto io soffrivo di parafimosi e di "frenulo corto" solo che avevo una stramaledetta paura di operarmi; poi dopo aver parlato con voi mi sono convinto e così una settimana fa ho deciso di fare quest' intervento che mi hanno spiegato essere di : CIRCONCISIONE PARZIALE E FRENULOPLASTICA ( O FRENULOCTOMIA ... non mi è ben chiaro! ).

Quello che io volevo chiedere a voi adesso è una cosa piuttosto banale ma a mio avviso estremamente importante...
Dunque ho sopra precisato che sono stato operato una settimana fa...oggi ho fatto i dovuti controlli e mi ha detto il medico che va tutto bene:i punti sottostanti il glande sembrano essersi rimarginati, mentre ho ancora una sortadi garza intorno al glande che non è ancora caduta...soltanto che adesso vorrei sapere una cosa : premesso che sono cosciente del fatto che l'attività sessuale regolare potrò riprenderla tra un mese suxgiù, è anche vero che essendo fidanzato non posso chiedere alla mia ragazza di starmi proprio lontano: quando sono con lei mi eccito tantissimo, tanto che ho una maledetta paura di eiaculare. La paura di compromettere seriamente o anche solo lievemente un intervento del genere, al quale già chi sa come sono riuscito a sottopormi, inevitabilmente e forse giustamente mi frena quando sono con lei, con la conseguenza di rovinare bei momenti.
Dunque:
1. è RISCHIOSO avere eiaculazioni ?
2. E' VIETATO E DA ESCULDERE una forma lieve di " petting" ?

Per favore rispondete in fretta se potete perchè io tra un po' di giorni parto con lei e ho paura di rovinare tutto per colpa di questa mia paura. Almeno se so di non poterci fare proprio NIENTE NIENTE , sto con l'anima in pace e almeno saprò tenermi alla giusta distanza.

MI RACCOMANDO VOGLIO SAPERE TUTTO ANCHE SE C'è UN MINIMO RISCHIO !
NON VOGLIO ESSERE SUPERFICIALE : nè con la mia ragazza, nè con la mia salute.

GRAZIE !!!!!!!!!!!!!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,consiglierei prudenza per non complicare la fisiologica guarigione della ferita.Già le erezioni notturne sono un "problema",figuriamoci quelle provocate...Non esiste la pssibilità di frenare gli istinti ma un comportamento razionale é d'obbligo.Faccia sempre riferimento al chirurgo operatore circa la tempistica e le modalitaà dell'igiene locale.Cordialità.