Utente 923XXX
salve, ho 30 anni non bevo, non fumo (da oltre 5 anni e anche quando fumavo fumavo poco), sono ipocondriaco e quindi mi sottopongo spesso a esami del sangue, ecg, ecc. e tutti i medici che mi hanno seguito mi hanno sempre risposto che sono assolutamente SANO. L'unica malattia della quale soffro è l'ansia, soffro di disturbi da attacchi di panico che curo con lo xanax da anni (attualmente 2 mg. al giorno 4 pastiglie da 0,50).
Premesso qanto sopra il mio problema è il seguente, durante gli attacchi di panico mi capita di avere dolori al petto che ho imparato a considerare funzionali alla mia patologia, il fatto è che vi sono delle occasioni in cui ho delle forti emozioni oppure sono fortemente eccitato e in questi casi mi viene un dolore al centro del petto che svanisce nel giro di uno o due minuti. Mi accade raramente, e comunque mai quando sono sottoposto a sforzi di natura fisica anche eccessivi (sollevamento di grossi carichi di pesi, scale fatte di corsa ecc.) ma solo quando ho delle emozioni o durante rapporti sessuali dove sono particolarmente eccitato.
preciso inoltre di condurre una vita molto sedentaria (dormo parecchio e sto molto seduto).
Volevo sapere da cosa possono dipendere queste fitte al centro del petto che mi capitano occasionalmente nelle succitate condizioni.
Grazie

PS. l'ultimo ecg da sforzo l'ho eseguito parecchi anni fa ed era normale, ultimamente ho solo eseguito normali ecg. del tutto regolari.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
come da lei stesso sospettato, i suoi dolori sono francamente dovuti alla sua ansia che provocando una accentuata tensione nervosa determinano evidentemente delle contrazioni involontarie dei muscoli intercostali, dando luogo ai disturbi da lei lamentati.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 923XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la celere risposta Dr. Martino.
La mia paura era che potesse trattarsi di angina pectoris, anche se effettivamente l'angina si manifesta sotto sforzo fisico e a me questo non succede, trattandosi solo di episodi legati a stati emozionali e non da sforzo.
Un saluto.