Utente 302XXX
Buon pomeriggio,
Sono Marzia ed ho 30 anni, mio marito ha 40 anni e due figli da un precedente matrimonio.
Dopo diversi tentativi di avere un bambino abbiamo scoperto l'impossibilità di concepire a seguito di un varicocele di II grado ed una bassa produzione di Fsh.
Lo spermiogramma di mio marito è stato disastroso a detta del mio medico.Le riassumo i parametri principali:Ph 8, Concentrazione spermatozoi 0.2 x 10 alla sesta/ml.
Numero totale spermatozoi 540.000/ml.
Per quanto concerne la motilità: immobili al 100%.
Dallo screening ormonale si è evinto un valore di fsh 0.98.
quindi il mio andrologo ha consigliato una cura di gonal F dose 150 x 3 volte a settimana. la durata della cura è di 3 mesi.
Volevo sapere se questa cura possa dare dei risultati per una qualsiasi tecnica di concepimento.
E' possibile ancora sperare?
Ci sono indirizzi a cui potersi rivolgersi
Grazie mille per il vostro aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve, io mi rivolgerei sicuramente ad un andrologo, in quanto cmq la produzione di spermatozoi è presente anche se molto bassi, però io indagherei su questo fsh basso, in quanto se suo marito ha precedente avuto due figli è necessario capire cosa abbia innesctao questo calo del fsh
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per l'attenzione mostratami.
Per quanto riguarda fsh basso, l'andrologo che ho consultato ritiene casuale l'improvviso calo. Vorrei sapere cosa pensa della cura prescritta: Gonal F?
La cosa che mi preoccupa di più è lo spermiogramma, l'andrologo sostiene che con i valori sopra indicati è impossibil qualsiasi tecnica di inseminazione.
in attese di sue
Distinti saluti
Marzia
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora ovviamente non posso che confermare la linea che le ha suggerito il collega che l'ha visitato. La terapia con Gonal F è assolutamente idonea e altro non è che un ciclo di biostimolazione per cercare di indurre una ripresa di produzione di spermatozoi nel tentativo di migliorare gli indici di fertilità.
Continuate pure a seguire il collega e tanti auguri.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Cara lettrice 30240,

nel caso di suo marito io non sarei d'accordo sulla terapia consigliata, nel senso che dubito che una situazione seminale del genere possa essere significativamente cambiata con terapia con Gonadotropine (Gonal) tanto da poter ottenere una gravidanza "naturale".
Se invece la vostra determinazione ad avere una ulteriore gravidanza fosse tale da affrontare anche una fecondazione assistita, allora per una ICSI il numero di spermatozoi del liquido seminale di suo marito sono assolutamente sufficienti
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
prima di tutto sarebbe essenziale sapere il valore di tutto l'assetto ormonale di suo marito: LH, Testosterone, Prolattina, Estradiolo, SHBG. Se tutti questi valori rientrano nei paramentri allora il dato dell'FSH non ha valore e dovrebbe ripeterlo. La terapia in questo caso non ha alcun senso e allora il percorso corretto su suo marito sarebbe quello di capire se esistono altri spazi terapeutici oppure l'unica strada è quella della ICSI.
Se si evidenziasse invece un quadro di ipogonadismo ipogonadotropo (valori bassi di LH, FSH, Testosterone e SHBG)allora una terapia ormonale sostitutiva avrebbe un razionale.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimi Dottori,

Lo screening ormonale a quale è stato sottoposto riguardava esclusivamente la prolattina, il testosterone,ed FSH.
L'unico valore sotto la media è FSH: 0.98.
Cmq il mio andrologo sotiene che lo spermiogramma di mio marito non consenta nessun tipo di inseminazione, se non con un donatore di seme.
Noi vogliamo concepire insieme un bambino in qualsiasi modo.
Spero mi possiate indirizzare su tecniche per la procreazione.

Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Vi sottopongo lo spermiogramma dettagliato:
Durata astinenza: 3 gg.
Volume: 2.7 ml
Tempo di liquefazione: 20 min.
Ph: 8
Viscosità: normale
Conc. spermatozoi: 0.2 x 10 alla sesta/ml
N. Tot. spermatozoi: 540.000
Motilità: immobili 100%
Vitalità: 0%
Morfologia: 0% norm.
Leucociti: 0.25 x 10 alla sesta/ml
Sp. recuperati 0.4 x 10 alla sesta / ml; motilità: 100% immobili.
E' possibile con tali valori effettuare un qualsiasi tipo di inseminazione artificiale,naturalmente con il seme di mio marito.
In attese di Vs. notizie, Vi ringrazio.
Distinti saluti
Marzia Petracca
[#8] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
a questo punto vista la approssimativa gestione del caso (non corretto studio ormonale, nessun approfondimento diagnostico di tipo genetico, ecografico etc e soprattutto l'affermazione dell'impossibilità ad effettuare ogni tipo di PMA!?!) le consiglio vivamente di cambiare Andrologo.

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Salve,
Vorrei sapere come comportarmi vista la sistuazione?
Potete consigliarmi un andrologo in Sicilia?
Devo cmq continuare lla terapia di gonal f, mancando ancora 1 mese?
Vi prego di fornirmi ulteriori delucidazioni.
Un grazie sentito
Marzia
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Cara Marzia,

perchè non consultate il dottor Bruno Giammusso (Andrologia della Clinica Urologica dell'Università di Catania) tel: 330.833021,
valido esperto di andrologia che vi potrà consigliare per il meglio ?
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Pozza,
La cura del Gonal F mi è stata consigliata dal Dr. Giammusso.
Lui è il mio andrologo di fiducia.
Egli ritiene che dopo la cura con Gonal F sia possibile migliorare la qualità seminale e quindi procedere ad una ICSI.
Secondo Lui lo spermiogramma attuale di mio marito non consente alcun tipo di pma, se non l'eterologa.
E per noi è da escludere, mio marito ha già due figli da un precedente matrimonio, ed io vorrei dargli un figlio nostro.
il centro di riproduzione che il Dr. giammusso consiglia è il CRA di Catania, ma non mi ha richiesto alcuna analisi se non di aspettare il ciclo di 3 mesi del gonal F ed uno spermiogramma intermedio che mio marito dovrà ripetere a fine di Aprile.
Mi chiedevo se è la giusta prassi o sto soltanto temporeggiando?
Cordiali Saluti
[#12] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Caspita!
[#13] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Non puoi aggiungere commenti: puoi rispondere solo alle richieste di consulto inoltrate dal tuo utente: utente 30240
[#14] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Non puoi aggiungere commenti: puoi rispondere solo alle richieste di consulto inoltrate dal tuo utente: utente 30240
[#15] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Medici,
dopo 2 mesi di terapia con gonal F, mio marito ha effettato un ulteriore spermiogramma con il seguente risultato:
durata astinenza: 3 gg.
Volume 3 ml
tempo di liquefazione: 20 min.
PH 8
viscosità normale
Conc. spermatozoi: 0.1 x 10 alla sesta/ml
n. tot spermatozoi 300.000
Motilità: immobili 100%
vitalità: 00%
Morfologia: 0% norm.
Leucociti: ass.
Spermatoz. recuperati 0.2 x 10 alla sesta/ml Motilità a+b 100%

Scusatemi ma sono disperata è possibile qualche soluzione?
Vi prego rispondetemi e vorrei se possibile un indirizzo a cui far riferimento ovunque sono disposta a spostarmi.
Da ricordare che mio marito ha già avuto due figli....è possibile diventare sterile così all'improvviso
[#16] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Signora,
il caso mi sembra meriti un'attenta valutazione maschile finalizzata a capire se la situazione di criptozoospermia in cui si trova suo marito è recuperabile o meno. Se ha già avuto 2 figli si suppone che la qualità seminale sia crollata. Cio può accadere, per via di ostruzioni delle vie semianli o per problemi genetici molto particolari.
Non ho purtroppo particolari riferimenti nella sua Regione mi dispiace molto.

Cari saluti
[#17] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Benaglia,

Noi siamo disposti anche a spostarci dalla ns. regione pur di trovare una speranza.
La prego mi indichi un centro per lei valido.
Mi chiedevo inoltre una TESE potrebbe avere qualche risultato?
Grazie
[#18] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara,
mi scriva dalla sua mail personale a lbenaglia.andro@libero.it per le informazioni relative al Centro.
Riguardo l'impiego, in casi selezionati (criptozoospermie estreme associate ad astenozoospermia assoluta, necrozoospermia), di spermatozoi recuperati chirurgicamente(TESE) per ICSI piuttosto che quelli eiaculati posso dirle che alcuni Gruppi hanno adottato questa procedura visti i migliori risultati.

Cari saluti
[#19] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Scusatemi,

Volevo sapere che cosa ne pensate del Centro Andrologico di Pisa e se c'è un nome in particolare da indicarmi.
HO BISOGNO DI UN BUON ANDROLOGO.
GRAZIE
[#20] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Dottori,

Mi è stato richiesto uno spermiogramma con centrifugato.
Potreste darmi delle delucidazioni al riguardo?
Cosa si potrebbe evincere di diverso?
L'orchite potrebbe essere stata deleteria al liquido seminale e quindi una situazione irreversibile?
Confido in un Vs. aiuto in merito.
Distinti saluti
Marzia