Utente 133XXX
Salve Dottori.
Dunque in seguito ad un lungo periodo passato in preda a fortissima nausea (ho perso quasi 9 chili perchè impossibilitato a mangiare normalmente), mi sono sottoposto a tutte le analisi ematiche del caso, ai test per helicobacter ed intolleranze alimentari e perfino ad una gastroscopia.

Nulla è emerso da tutto ciò.
Su consiglio del mio gastroenterologo però, ho iniziato ad assumere il Plasil (30 gocce mezz'ora prima dei pasti principali) e devo dire che adesso sono tornato a mangiare come prima e la nausea è sparita (o quasi).

Volevo chiedere: sarò costretto ad assumere il Plasil a vita? Mi pare strano dal momento che non mi sembra un farmaco molto "leggero" (stando a quanto leggo sul foglietto illustrativo). Possibile che debba assumerlo a tempo indeterminato dal momento che dalle mie analisi non è risultato niente di niente?

Grazie infinite.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
il Plasil è un farmaco sintomatico,la nausea la risolverà quando avrà individuato le cause (anche le eventuali somatizzazioni da causa psichica)
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dottore. Cercherò di seguire più "piste" per cercare di arrivare alla causa del mio problema.