Utente 645XXX
Buon giorno, in gennaio 2010 dovro' cambiare la batteria del mio pacemaker ICD, cioè compreso di defibrillatore. Piu' o meno mi hanno spiegato come avviene l'intervento pero' io ho molta paura perchè dove ho la vecchia cicatrice fatta per l'innesto, io credo a causa di un prolasso, visto il peso del pacemaker, che non è proprio minuscolo, io sento come cavi, cavetti oppure nervi, sinceramente non lo so' nemmeno io cosa siano, pero' so' se tagliano di nuovo nel medesimo punto sicuramente recidono anche qualche cavo o nervo sottostante. Posso stare tranquillo o devo preoccuparmi? Siccome devo presentarmi alle 07.30 a digiuno per l'intervento, non sarebbe meglio se il giorno prima mi prescrivessero una profilassi antibiotica così come hanno fatto quando me l'hanno innestato ed infatti mi avevano ricoverato un giorno prima?
Grazie et saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sua sensazione tattile andrebbe, prima dell'intervento, indicata al collega che effettuerà il cambio della batteria per una eventuale plastica della tasca, mentre per la profilassi antibiotica, le verrà sicuramente effettuata almeno un'ora prima dell'intervento.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 645XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore per la sua gentile risposta, io ogni 6 mesi, durante la visita di controllo, segnalo questo inconveniente, ma ho visto che non hanno mai dato molta importanza ritenendola una cosa abbastanza normale, ma io sino all'ultimo, anche prima di entrare in sala operatoria, lo segnalero', anzi lo faro' proprio toccare al cardiologo che deve intervenire. Devo dire che dopo l'intervento di impianto che è durato 5 ore anzichè le 2 previste, non ci vado molto a cuor leggero. Da quello che mi hanno spiegato io ho capito che cambiano tutto il pacemaker, praticamente solo i tre elettrodi (non so se si chiamino cosi') non vengono toccati. Ho capito giusto?
Tra l'altro so' che l'ICD che ho attualmente, fabbricato nel 2004 ed impiantatomi nel 2006, era stato richiamato e segnalato dalla FDA (anche molti altri pacemaker a dire il vero) per qualche anomalia, anche se io sono venuto a conoscenza soltanto via internet. D'Altraparte una volta impiantato non è che sarebbe cambiato molto, probabilmente avrei scelto di tenermelo, pur di togliere tutto.
Grazie et saluti,
[#3] dopo  
Utente 645XXX

Iscritto dal 2008
Mi scuso se sono andato oltre le righe e forse ho chiesto troppo, è la mia ansia che mi porta a voler approfondire tutto cio' che riguarda la mia patologia cardiaca e quindi sono un paziente un po' scomodo, me ne rendo conto, comunque ringrazio tutti e mi scuso.