Utente 280XXX
Egr.Dott.,sono Mario di anni 54,da circa tre anni soffro di FAP.(ho dalle 6/8 recidive al mese,dalla durata da 2/6 ore,con una FC che va al max.180 Bpm.(cardiofrequensimetro).Ho fatto tutti i dovuti controlli,(holter,Ecocardi,ECG da sorzo,gli ECG oramai non li conto piu, mi sento solo dire che ho un cuore sano.Come terapie farmaceutiche il mio cardiologo mi ha prescrittto 1)Sotalex 1+1 al di.2)Propafenone 1+1 al di.E'attualmente cordarone 1 al di x 5 GG,e ibustrim 1 al GG,le recidive ci sono ancora in maniera meno intensa nella durata ma non nella frequenza 6/8 al mese.Cmq ad oggi non mi sento di prendere in considerazione una eventuale ablazione, viste le basse % di riuscita.Lei che ne pensa di questa terapia(non senza effetti collaterali) che sto facendo ?
Inoltre cortesemente le chiedo: prima della comparsa della FAP assumevo circa (2 volte al mese CIALIS 10 Mg)questo potrebbe essere stata la causa della FAP? inoltre potrei riprendere il suddetto farmaco ora che ho queste recidive di FAP? Certo di una vostra cortese risposta Distinti Saluti MARIO.A

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Scorretti
24% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signore, quello che mi dice mi suona un pò strano. E' vero che spesso le anomalie del ritmo cardiaco spesso non trovano corrispondenza con gli esami morfologici e funzionali quali l'ecocardio, tuttavia un cuore fibrillante non può essere considerato un cuore perfettamente normale. Ne occorre pensare a situazioni gravi. Occorrerebbe approfondire la natura del problema eventualmente facendo uno studio elettrofisiologico del cuore in centri specializzati. A palermo ce ne sono. L'ospedale civivo sicuramente sarà in grado di approfondire il suo disturbo. Mi faccia sapere.
Un Saluto
dott. Massimo Scorretti