Utente 139XXX
salve, vorrei chiarirmi alcuni dubbi... quest agosto mi è stata asportata una ciste che si trovava in zona sacrococcigea, era abbastanza piccola, ma appena smesso l'antibiotico s'era infiammata nuovamente, per questo mi avevano consigliato l'intervento. Sono stata dimessa il giorno dopo e ho tenuto i punti per circa 10 giorni. Ho altri amici che hanno risolto dopo circa 2-3 mesi e il fastidio diminuiva man mano, però i miei dolori non accennavano a diminuire dopo 2 mesi. Ho rifatto la visita dal chirurgo che mi aveva operato e mi ha detto che probabilmente c'erano ancora dei punti interni agganciati all'osso che tiravano, anche se a lui stesso sembrava strano. Ho portato pazienza e ho sopportato per un altro mese, sta di fatto che io non mi posso ancora sedere, ne correre, ne fare movimenti bruschi. Stamattina ho fatto un'ecografia ed è risultata presente una fistola a fondo cieco di 18 mm a 4 mm dal piano osseo, un pò infiammata.
c'è da dire che fino ad ora non è uscito ne pus ne tantomeno siero, o comunque non al punto da farmene accorgere.
volevo sapere se da questa fistola può recidivare e se in tal caso si deve nuovamente intervenire, inoltre vorrei sapere se lo stare seduta 5 ore al giorno a scuola può peggiorare la situazione.

vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Teoricamente si, la recidiva è possibile, sopratutto in presenza di sintomi e con evidenza ecografica. E' improbabile pero' che la postura o l' attività fisica modifichino la possibilità che si formi. Nel caso, probabilmente, sarà indicata una revisione chirurgica. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta tempestiva.Volevo chiedervi un'altra cosa: è possibile fare la luce pulsata sulla cicatrice e sulla fistola per depilare la zona?
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Ugo Manlio Cuomo
28% attività
0% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Da come descrive la sua situazione sembra proprio una recidiva di fistola sacro-coccigea e, in tal caso, la terapia sarà solo chirurgica. I trattamenti di epilazione progressivamente definitiva (luce pulsata, laser alessandrite, etc.) aiutano sicuramente a ridurre il rischio di ulteriori recidive.
In bocca al lupo!