Utente 139XXX
Buonasera. Scrivo per mio fratello che ha 19 anni. Soprafatto dal disagio mi ha parlato di un suo problema intimo. Dice di avere delle secrezioni giallastre al pene e forte prurito. Mi sono documentata su internet e ho pensato alla "gonorrea", la cosa che mi lascia più basita è che mio fratello (incosciente e parecchio) ha sottovalutato la questione per molto tempo.. e la cosa persiste già da un paio di mesi.. dopo aver avuto un rapporto non protetto con una sua coetanea. Forse per vergogna sopporta anche da molto più tempo. Vorrei sapere se in questi casi il contagio può aver portato grossi danni indipendentemente da una diagnosi dal medico curante per il tempo per cui si è protratta l'infezione. Spero di non aver fatto una domanda troppo sciocca... ho letto che se non presa "in tempo" può portare alla sterilità, due mesi è già troppo tardi? grazie infinite... sono molto preoccupata per lui...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Cosnigli immediatamente la visita Venereologica (di facile reperimento ed effettauzione) per la tutela della salute del suo familiare; non perdete ulteriore tempo.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio molto.. direttamente stasera va al pronto soccorso dopo il mio "terrorismo psicologico" come lo chiama lui. Peccato tra i giovani ci sia incoscienza, danno tutto per scontato e sottovalutano tutto. Speriamo in meglio.. grazie ancora...
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
raccomando comunque la visia venereologica : il pronto soccorso non è per queste cose; evitiamo di sovraccaricarlo in uin periodo così.

cari saluti