Utente 139XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni, non ho avuto mai problemi di impotenza o altro, ma da un po di tempo a questa parte noto che ho dei problemi a mantenere l'erezione, cioè in posizione seduta riesco a tenere l'erezione a lungo, non appena mi alzo la perdo gradualmente.... questo mi capita sopratutto se voglio avere un rapporto sessuale con il partern,

cosa potremme essere?
grzie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

è difficile dire quale possa essere la causa, senza poterla visitare o vedere esami specifici. Quale che sia la causa, parrebbe determinare una situazione di ridotta rigidità in erezione, compensata dalla stazione seduta.

Consiglio pertanto una valutazione andrologica diretta.
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Grzie per la risposta, voglio mostrarvi il risultato degli esami ematochimici che ho effetuato, ma prima volevo esporvi maggiori dettagli riguardanti il mio problema, ovvero:

in questi giorni spaventato dalle recenti defaiance con la partern, ho provato con l'autoerotismo, ma ho notato che dopo una iniziale e buona erezione iniziale questa si perde gradualmente se non lo stimolo o se mi alzo ( alzato perdo l'erezione anche sotto lo stimolo ).., seduto invece riesco a mantenerlo (solo sotto stimolo tattile)

voglio porre alla VS attenzione anche il fatto che ultimamente ho sempre le mani freddissime ed i piedi ( in pratica le estremità, anche il naso ), questo è un sintomo che ho sempre avuto, ma adesso è accentuato!

ecco i valori ematochimici:

ANDROSTENOIDE: 1.74 NG/ML
DHEA-S: 227 NG/DL
ESTRADIOLO: 47 PG/ML
FSH: 2 mUl/ML
LH: 2.7 mUL/ML
PROGESTERONE: 0.43 NG/ML
PROLATTINA: 26.1 NG/ML
TESTOSTERONE: 761 NG/DL
TESTOSTERONE LIBERO: 18 NG/ML
DIIDROTESTOSTERONE 450 PG/ML


il resto degl'esami di routine, glicemia, colesterolo, emocrono ecc.ecc. è tutto nella norma, non soffro di malattie croniche, metaboliche, pressione arteeriosa in genere 100/50 mmhg

questi esami l'ho eseguiti a digiuno e di buon mattino, gli stessi li avevo fatti circa 6 mesi prima ed erano gli stessi, cambiava solo il valore della prolattina che risultava 22 ng/ml

Volevo chiedervi se gl'esami che ho fatto a vostro parere siano sufficienti o meno, se è il caso di fare controlli alla tiroide o meno o se possono magari essere problemi circolatori.

da questa mia breve descrizione sintomatologica ed ematochimica è possibile effettuare qualche valutazione?

grazie mille