Utente 139XXX
Salve volevo chiedere un consulto sull esito della tac di mia suocera che ha ritirato stamattina. la tac è stata richiesta in seguito ad esami di gastroscopia ed ecografia addominale effettuati.
Tc addome
L esame è stato eseguito senza e con l'impiego
Verosimile partenza dalla coda del pancreas si rileva la presenza del mezzo di contrasto organo -iodato e v., previa opacizzazione delle anse intestinali a mezzo gastrografin.
Voluminosa formazione solida rotondeggiante disomogenea per aree ipodense e piccole calcificazioni nel suo contesto con diametri di cm 10 x 9 che assume disomogeneo ce.Tale lesione impronta la grande curvatura gastrica, senza apparente piano di clivaggio, il rene sinistro, depiazza la vena porta, ed è compatibile con lesione eteroplastica pancreatica.
Calcificazione sul segmento V del fegato, esente da lesioni focali. Niente da segnalare a carico del rene dx e surrene. Non immagini riferibili a linfonodi sospetti.
Tc torace
Indagine eseguita con mezzo di contrasto non evidenzia lesioni pleuroparenchimali in fase attiva ne tumefazioni linfonodali a carico delle catene mediastiniche.
Esami del sangue:
ana /anti dna ed ena son negativi. Ca 19.9 valore 3,50- ag cea valore 2,2- ca125 valore 13,27.Proteina c reattiva: 0,8
Secondo voi di cosa si tratta?
Secondo voi di che si tratta?
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ne parli con un collega chirurgo con le immagini alla mano. Potrebbe trattarsi di una lesione che necessita indagini ulteriori per capirne la natura oppure un intervento.
Così, con il copia-incolla del referto, è impossibile aggiungere altro.
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta, abbiamo appuntamento col chirurgo per vedere il da farsi, speriamo sia operabile, perchè il gastroenterologo che ha visto il referto ha detto che la lesione tocca stomaco, pancreas e reni, anche l'intervento presumo non sarà una cosa semplice.
[#3] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Abbiamo eseguito venerdi scorso la visita col chirurgo, ci ha detto bisogna eseguire l'intervento chirurgico, con asportazione del corpo-coda pancreas, forse la milza e un pezzo di stomaco. La diagnosi è neoplasia pancreas, l'intervento andrà fatto dopo le feste, non si sa ancora la data.Non abbiamo potuto fare delle domande più specifiche al chirurgo perchè mia suocera era presente e non volevamo turbarla.Nel frattempo non è che il tumore può ampliarsi rapidamente e ledere altrove?Secondo lei si può trattare anche di una ciste pancreatica benigna o sarà un tumore maligno?Il chirurgo non ci ha dato ulteriori informazioni.Grazie
[#4] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Salve, mia suocera è stata operata il 29, le sono stati asportati:corpo-coda pancreas, milza e un pezzo di colon.
Il chirurgo ha detto che bisogna aspettare l'esito della biopsia per sapere qualcosa in più.Inoltre ha detto che il tumore era esteso dietro al pancreas, quindi speriamo non abbia toccato i reni.
Secondo voi si tratta di uno stadio avanzato del tumore, vista l'estensione?
La nostra apprensione è tanta non vediamo l'ora che arriva l'esito.
Grazie
[#5] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Aspetti l'esito della biopsia e poi lo riporti, così le potremo dire di più.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Salve, è arrivato l'esito che fortunatamente risulta essere un tumore benigno oro riporto l'esito.

Materiale inviato all’analisi

Pancreas di 10 cm circondato da tessuto adiposo con milza di 9 x 5 cm e del peso di 123 gr e con adesa trancia colica delle dimensioni di 14 cm. Il pancreas evidenzia voluminosa neoplasia di 11 x 11 di aspetto microcistico e colorito grigiastro estendentesi nel grasso perviscerale .
La neoplasia e arrivata a ridosso della traccia colica senza per altro infiltrarla.

Esito

Sezioni di pancreas nel cui ambito si apprezza una voluminosa neoplasia costituita da cellule epiteliali ben differenziate, organizzate in strutture cistiche contenenti scarso materiale amorfo.
Le cellule epiteliali (citocheratina 7,19 e car 5,2 positive all’immunoistochimica e negative per calretinina) sono ben differenziate con aspetto prevalentemente appiatito o cubico e sono sepimentate da tralci connettivali e tendono a comprimere senza peraltro infiltrare la parete colica. Si apprezzano linfonodi con quadri reattivi. I margini di resezioni appaiono liberi da neoplasia. Il quadro nel complesso depone per un cistoadenoma microcistico pancreatico.
Si segnala a livello duttale metaplasia mucinosa.
Sezioni spleniche con quadri di congestione e milza accessoria con aspetti di congestione.
I medici hanno detto che è apposto cosi, non serve fare ne chemioterapia ne radioterapia.
Secondo voi è giusto cosi?Possiamo stare tranquilli?
Grazie
[#7] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Concordo con il parere del chirurgo. Fortunatamente la neoformazione è benigna e non è necessario altro