Utente 139XXX
salve, vi chiedo cortesemente un consulto: a seguito di intervento chirurgico subito , dietro mia richiesta scritta per avere copia dei vetrini e pezzo estologico, mi è stato risposto che i vetrini possono essere consegnati solo dopo aver indicato quale altro istituto di anatomia patologica esaminerà i vetrini, mentre per ciò che concerne il pezzo estologico puo' essere consegnato solo su richiesta dell'autorità giudiziaria. E' possibile ciò? se è possibile potreste indicarmi quale articolo di legge regola tali richieste? Grazie ,attendo vostra cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Liberatore
32% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Per i vetrini non mi risulta niente del genere, per il pezzo non so
[#2] dopo  
Dr. Alessandro D'Amuri
24% attività
0% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
per quanto concerne i vetrini colorati, fette in bianco per eventuali indagini o colorazioni speciali immunoistochimiche o di biologia molecolare al pari del cubetto d'inclusione, lei è il leggittimo prorpietario è può richiederli quando vuole per una seconda consulenza ovviamente specificando per prassi e corretezza a quale altro ente di anatomia patologica o patologo si rivolge, previa ovviamente restituzione dei vetrini colorati e dei cubetti dopo la consulenza in quanto i custodi legali sono sempre i patologi o meglio l'ente a cui lei si è rivolto per il primo esame istologico. Per quanto riguarda il pezzo operatorio chirugico la situazione è ben più complessa, credo che effettivamente la sua richiesta non pùò essere accolta anche perchè fanno fede i vetrini o meglio i cubetti d'inclusione in paraffina che sono rappresentativi dei campioni tissutali prelevati dal pezzo operatorio. Infatti il pezzo operatorio ha una conservazione limitata nel tempo dopo di chè si provvede allo stoccaggio, e perciò fanno fede le inclusioni in paraffina ovvero i cubetti con il tessuto conservato e rappresentativo del pezzo. Per quanto riguarda il discorso dell'autorità giudiziaria entrerebbe se ci fosse un problema medico-legale grave ovvero una denuncia, allora il pezzo può essere messo sotto sequestro ed esaminato da chi poi deciderà l'eventuale giudice di turno.
Se lei è così gentile da entrare meglio nei dettagli della vicenda per essere anche io più preciso e chiarificatore...mi farebbe cosa gradita sempre se vuole..
Comunque adesso consulterò anche io per essere più sicuro e per maggiore sua tranquillità, le linee guida della nostra Società con i riferimenti eventuali legislativi in materia de quo.
Per adesso le porgo cordiali saluti
[#3] dopo  
110

Cancellato nel 2011
Concordo con quanto detto dal Collega D'Amuri
Maurizio Spinelli