Utente 309XXX
Ho 33 anni e da 15 giorni sto soffrendo di sensi di sbandamento. Circa 20 giorni fa sono stato fuori per lavoro per 4 giorni ed ho lavorato circa 12 ore al giorno (sono un Ing. Informatico e lavoro davanti ai pc). In questi 4 giorni ero molto disidratato e ho notato delle macchioline di sangue nel naso. L'ultimo giorno (Venerdì) ho avuto anche il solito mal di testa dietro al collo: ho uno schiacciamento di alcune vertebre c3-c4-c5-c6 e mi capita di avere questi mal di testa (sono gli unici mal di testa di cui soffro). Stranamente il mal di testa mi è durato 2 giorni (fino a Sabato) ed ho dovuto prendere OKI per due giorni. Il Sabato mattina ho cominciato ad avere i primi sensi di sbandamento accompagnati da un formicolio per tutto il corpo. Qualche settimana prima avevo avuto qualche piccolo senso di sbandamento impercettibile e anche dei problemi di dilatazione della vista, ma non gli avevo dato importanza. Da quel Sabato mattina mi ha sempre accompagnato un senso di stordimento. Poi ho avuto un altro episodio forte dopo tre giorni, con vampate al viso, formicolii, problemi di vista, sbandamento. Il mio medico mi ha dato Dubrum a pranzo e Veriserc a cena e mi sono sentito meglio, anche se gli sbandamenti permangono e forse si stanno incrementando. Nel frattempo ho fatto un esame audiometrico dove non è uscito niente; un esame vestibolare dal quale è venuta fuori una iporeflessia labirintica destra. Mi hanno detto di fare dgli esercizi a casa, però non mi hanno saputo dire la causa. Gli sbandamenti stanno aumentando e sto continuando a prendere vertiserc 16 a cena. Mi hanno detto che la causa può essere un'infezione. Soffro spesso di minzione frequente, anche in questo periodo. Potrebbe venire da un'infezione alla vescica o alla prostata? Ho anche un pò di insufficienza venosa: sono stato operato di varicocele bilaterale a 22 anni ed ora ho una piccola recidiva. Vorrei sapere come mi devo comportare, se ci sono altri esami da fare, come posso scoprire la causa. Ho fatto anche l'ecodoppler TSA e non è uscito niente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
prosegua gli esercizi suggeriti, se non riscontra un miglioramento si rifaccia valutare da orl o audiologo per eventuale manovra riabilitatoria se necessaria, possibile anche effettuare altre terapia mediche strumentali in base aklla diagnosi.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2007
Grazie Dott. Capra per la risposta. Gli esami di cui sopra li ho fatti in day hospital al dipartimento di audiologia e vestibologia dell'Università federico II di Napoli. Ho fatto vari esami e la diagnosi è: iporeflessia labirintica destra. Gli esercizi li faccio 2 volte al giorno da circa una settimana. Continuo ad avere una sensazione lieve di stordimento e sensi di sbandamento però senza avvertire mai perdita di equilibrio. Per quanti giorni devo fare gli esercizi? Devo ripetere gli esami? L'ipertrofia ai turbinati può incidere su questo problema? Domani devo ritirare le analisi anche per controllare la presenza di allergie. Magari le faccio sapere. Continuo ad avere anche problemi di vista (appannamento).
[#3] dopo  
Dr. Gianluca Capra
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
per quanto concerne gli esercizi deve proseguire almeno 15 - 20 gg, l'appannamento visivo ne parla con il suo curante, magari un controllo della pressione arteriosa e una valutazione oculistica,non ritengo che i turbinati ipertrofici possano avere una correlazione con gli sbandamenti