Utente 139XXX
gentilissimi medici,volevo esporvi il mio problema.da ormai anni soffro di una rara malattia che l'allergologa che mi ha visitato ha definito "enfisema sottocutaneo di natura allergica"con molte probabilità dovuto alle protesi dentarie.sono costretta a prendere cortisone e miorilassanti perchè sento sottopelle un fastidio costante che alle volte mi è insopportabile e condiziona pesantemente la mia vita di moglie e di madre.la dottoressa mi ha detto che purtroppo si è formata sottocute una infiammazione che nel tempo si è solidificata tanto è vero che sento all'interno come delle croste che si rompono.in alcune zone come sul volto e sul petto il fastidio è superiore ma sento fastidio anche nel resto del corpo.sinceramente sono prostrata ormai da questa malattia e non riesco a vedere se e come potrà finire questo incubo.spero che voi possiate darmi un consiglio,se nel vostro lavoro vi è capitato un caso come il mio e se potrò avere una speranza nel futuro di poter guarire.gazie per l'attenzione prestatami e invio a voi tutti un saluto cordiale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Temo che sia necessaria una visita dal vivo per dare conferma alle sue parole.

"Enfisema sottocutaneo" indica lo sviluppo di gas sotto la pelle ed e' una situazone che esiste anche, ma in circostanze gravi e rare (infezioni da batteri anaerobi), che non sono il suo caso. La pelle si gonfia e palpando si sente un crepitio come di bollicine che si rompono.

Bisogna verificare se e' una definizione data "per analogia" oppure se il suo caso sia proprio dovuto a gas sotto la pelle, in tal caso pero' non mi viene in mente come questo gas possa avere una origine allergica.