Utente 139XXX
Salve, sono una giovane donna di 27 anni.
Una decina d'anni fa il mio dentista mi diagnosticò una malocclusione dentale (di quale tipo, purtroppo, ora non ricordo) e per circa tre anni ho portato l'apparecchio, con tanto di "baffo" notturno ed elastici, oltre ad aver asportato i quattro denti del giudizio. Al termine della cura il mio medico si era mostrato notevolmente soddisfatto, in effetti la mia dentatura sembrerebbe tutt'ora a posto: denti dritti, arcata superiore che chiude all'esterno della inferiore, incisivi centrali superiori in asse con quelli inferiori, canini superiori che occludono tra i canini inferiori e il primo premolare, ecc ecc...
Il problema però è che comunque il mio volto non risulta propriamente simmetrico: ho il mento leggermente spostato verso sinistra (io scherzosamente dico "alla Totò") e anche la bocca a volte non mi sembra perfettamente orizzontale; tra l'altro spesso sento "schioccare" le articolazioni nella parte alta della guancia, in corrispondenza dell'orecchio destro.
Vorrei capire, a questo punto, se il mio problema di malocclusione è in realtà non risolto e, eventualmente, se sarebbe il caso di fare particolari esami a riguardo. Fortunatamente al momento non ho fastidi particolari, ma mi è stato detto che una malocclusione potrebbe causarmi, nel tempo, diversi problemi posturali e/o articolari.
Grazie mille!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Bisognerebbe valutare se vi sono problemi all' ATM (articolazione temporomandibolare) o scheletrici dovuti ad anomalie nell' osso mascellare e/o mandibolare che a volte possono essere correlati ad una malocclusione. Non ho ben capito se la latero-deviazione mandibolare era presente dalla fine del trattamento oppure è insorta successivamente. Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
mi sembra che non vi sia sicuramente una simmetria scheletrica e probabilmene dental, associata ad una incoordianazione condilo meniscale (articolazione temporo mandibolare )
un'attenta valutazione da parte di un medico chirurgo esperto in gnatologia è opportuna e se poi il collega si occupa anche di ortodonzia le saprà dire se la situazione occlusale è corretta oppure no
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La deviazione a sx della mandibola è comparsa da poco o sempre presente? Secondo me lo era fin dall'inizio! Se così, come mai se ne accorge solo adesso? Per i rumori articolari, purtroppo si tratta di problemi dell'ATM. Si faccia visitare da un buon gnatologo per vedere se ha bisogno di terapia ad hoc oppure no.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Andrea Gizdulich
24% attività
0% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
molto probabilmente è diventata manifesta una problemtaica articolare preesistente. E' da valutare se i denti hanno subito spostamenti dopo la terapia generando nuove interferenze occlusali e/o se ora si dovesse rendere necessaria un'adeguamento della terapia effettuata.
[#5] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio tutti per le risposte ricevute, non so precisare bene se la latero deviazione fosse presente già prima, ma come suggerisce il Dr. Muraca è probabile che lo fosse -la verità è che ho cominciato la cura odontoiatrica a 17 anni, per cui è possibile che prima di allora non me ne fossi accorta o comunque non ci avessi fatto realmente caso-. La cosa che mi lascia più perplessa è che la situazione dentale di per sè sembrerebbe buona e non alterata rispetto a quando ho terminato la cura ortodonzistica, per cui provvederò a rivolgermi ad un buon gnatologo per fare le dovute indagini!