Utente 126XXX
Egregi Dottori, vorrei porvi una banale domanda:

Mi è stata riscontrata in seguito ad una prostatite una area "fibro-calcificata inscritta" di 9x4x6mm. La prostata in seguito alle cure eseguite a base di antibiotici ed antinfiammatori sta ritornando normale, tant'è che ha un diametro A-P25mm e L-L32mm che per l'andrologo è nella norma.
Ora sto eseguendo mensilmente delle terapie di mantenimento.
So che per guarire ci vorrà del tempo anche in virtù del fatto che c'è l'ho da oltre un anno e che sono andato dal medico solo 4 mesi fa per iniziare le cure.

Ora vorrei sapere, se il non essere andato subito dall'andrologo, ma solo dopo molti mesi di soffererenza, può influire sui tempi della guarigione? Il mio andrologo ha detto di no.........ma lui è sempre un tipo ottimista.
Anche perchè tale prostatite è stata causata non solo secondo lui, ma anche secondo me dallo stress. Assenza di batteri vari o varicocele.

Inoltre vorrei sapere se l'"area calcifica-fibrotica inscritta" è da considerare come una semplice "cicatrice", quindi alla pari di una vecchia ferita sul corpo che poi si è richiusa, e non come una area che mi provocherà sempre delle irritazioni a vita?

Una ultima, ma in seguito ad una prostatite, si guarisce bene e si ritorna normali?

Credo di aver formulato domande molto banali, ma importanti per me , spero in una vostra risposta!
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,anche se la prostatite tende a cronicizzarsi,nel Suo caso é clinicamente abbastanza silente e credo debba dormire sogni tranquilli con la Sua area calcifica.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Le ricordo che il 40-50% dello sperma é prodotto dalla prostata...Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, ma cosa significa che tende a cronicizzarsi, mi scusi.Sia più chiaro gentilmente! la spermiocoltura fatta è risultata negativa.

Non riesco a comprendere la sua risposta, la fibrosi è una cicatrice o nò, come una qualsiasi sul corpo dopo una ferita
E dalle prostatiti si può guarire o si soffre a vità(anche se neccessita tempo), consideri che ho 20 anni e che nei giovani è frequentissima.
Ora si che la prostatite è più silente, per forza sto facendo vari cicli di terapia.

Spero risponderà!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...leggendo la precedente corrispondenza con il Forum,considero che il Suo livello di confusione é tale che,oltre a farLe ignorare i consigli reiteratamente espressi,La porta a giungere a conclusioni fantasiose.
Non capisco come non riesca a comprendere che una cicatrice (quale va considerata una calcificazione)non possa comportare il permanere od il rinnovarsi di uno
stato flogistico.Viceversa,se il collega Le prescrive una terapia,devo ritenere che ne abbia riscontrato la necessità.Non ci ha detto se abbia mai eseguito uno spermiogramma per valutare la fertilità e,nel ringraziarLa di avermi ricordato della frequenza della prostatite nei giovani,La invito ad allontanarsi dalla rete ed a seguire i consigli dello specialista che ha avuto il privilegio di visitarLa.Cordialità.