Utente 310XXX
Gentili Signori medici,
scrivo per mio marito (61 anni). A luglio ha avuto un infarto (diagnosi: cardiopatia ischemica. sindrome coronarica acuta troponina positiva in soggetto con malattia coronarica ostruttiva critica monovasale. ipertensione arteriosa). E' stata effettuata coronarografia ed angioplastica + impianto stent medicato su IVA. La terapia ora è:
Plavix 75 m - 1 cp die
Triatec 5,0 mg "
Ulcex 150 mg "
Norvasc 10 mg "
Mi scuso di porVi il problema che segue ma il cardiologo interpellato non può vederci prima della prossima settimana ed il medico di base da questa mattina non è in studio fino a lunedì. E devo dire che sono molto preoccupata.
Da un 3/4 gg mio marito ha edemi ai polpacci e ai piedi, non vistosissimi ma visibili anche da un occhio meno esperto. Per telefono il cardiologo ha detto che trattasi di Norvasc e quindi l'ha sospeso fino al giorno in cui lo visiterà. Ma gli edemi ci sono lo stesso e mentre il primo giorno sono apparsi di sera ora ci sono sera e mattina anche con la sospensione del Norvasc.
Ho avuto l'amara esperienza di vedere questi edemi (sebbene più vistosi) in mia madre affetta da cirrosi epatica (poi deceduta) e quindi sono allarmatissima. Vi sarei grata se - compatibilmente con il week end in arrivo - poteste darmi un consiglio o un chiarimento perchè sono veramente preoccupata.
Ringrazio anticipatamente e invio cordiali saluti
31045


La situazione post infarto di mio marito è stata molto travagliata a causa di una prostatite con ascesso. Ne troverete traccia nella mia cartella personale
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
on line e' deontologicamente vietato poter prescrivere/consigliare una qualsiasi terapia farmacologica senza avere la possibilita' alcuna di visitare il paziente, attenda il collega o si affidi momentaneamente al medico di base.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dr.Martino,
La ringrazio prima di tutto per aver risposto. Lungi da me pretendere una terapia on line, volevo solo sapere se magari poteva essere un altro dei farmaci che assume mio marito (tipo Plavix) a dargli questi disturbi. O anche sapere se edemi di questo genere sono normali o prevedibili in un paziente come mio marito e magari ci stiamo preoccupando più del dovuto. Mentre una possibile spiegazione potrebbe essere tranquillizzante.
La ringrazio ancora e La saluto cordialmente