Utente 597XXX
Eta' 70 anni, mai avuto problemi cardiaci
Sintomi: dispnea, vertigini, dolori zona ipogastrica, astenia
Cardiogramma: bev isolati x il resto nei limiti della norma
Rx torace: buona trasparenza dei campi polmonari, seni costo frenici liberi,
aortomiocardiosclerosi.
Questa situazione e' dovuta ad un danno da chemioterapia?
E una fase inevitabile della cachessia neoplastica?
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
quella che viene definita, alla radiografia del torace, aortomiocardiosclerosi, è un processo fisiologico che si instaura al passare degli anni e che è legato all'invecchiamento dei tessuti, non l'effetto diretto della chemioterapia.
Il dato radiografico di aortomiocardiocardiosclerosi all'esame radiografico, inoltre, non è quantizzabile, bensì un puro dato qualitativo-
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 597XXX

Iscritto dal 2008
Che tempestività! Grazie infinite.
Quindi da quello che capisco una persona può convivere con questa situazione? Ci sono terapie?
La dispnea, prima leggera e altalenante per una decina di giorni, poi pesante per un giorno che ha portato mia madre al decesso non e' dovuta ad un cedimento del cuore ma agli edemi, alla cosidetta cachessia neoplastica?
Grazie di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'aortomiocardiosclerosi è un reperto radiografico, molto aspecifico. Quello che invece può dare notizie importanti sulle dimensioni e sulla funzione cardiaca è l'ecocardiogramma, così da risalire a quanto dei suoi sintomi può essere attribuibile al cuore.
Cordiali saluti