Utente 139XXX
gentili medici, nell'ultimo anno e mezzo sono stata soggetta a diverse infezioni genitali dopo aver avuto in precedenza rapporti con una persona probabilmente portatrice di virus hpv. l'ultimo pap test effettuato lo scorso anno non evidenziava presenza di virus hpv, ma di reperti bacillari. successivamente all'analisi per mezzo di tampone mi è stata diagnosticata un'infezione da gardnerella che ho curato con successo. però nei mesi seguenti ho continuato ad avere ricadute dell'infezione, connesse anche probabilmente al lichen schlerosus diagnosticato al mio compagno (che si è manifestato circa due mesi dopo dalla mia prima infezione). ho effettuato l'ultima visita ginecologica lo scorso aprile, all'esame obiettivo il medico non ha riscontrato nulla e mi ha prescritto per l'infezione le medesime medicine usate per curare la gardnerella. dopo un'ulteriore ricaduta ho cessato i rapporti; nelle ultime settimane ho notato la presenza di una bolla, forse una verruca nella zona vulvare e contemporaneamente si è manifestata una forte irritazione con sanguinamenti nella zona perianale. entro pochi giorni dovrò tornare dal ginecologo, ma se nuovamente il riscontro obiettivo dovesse rivelarsi poco rivelatore vorrei sapere quali esami richiedere per avere la certezza di essere o non essere affetta da hpv.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
senza toglier nulla al ginecologo, lo specialista di riferimento per le malattie a trasmissione sessuale è il dermatologo-venereologo. Prenoti una visita dermatologica ed avrà le giuste indicazioni e le migliori risposte ai suoi quesiti. In via telematica non è possibile né utile dare indicazioni specifiche.
Cordiali saluti