Utente 139XXX
Salve vorrei avere notizie sull'intervento di ripristino dell'intestino dopo aver subito un intervento di ileostomia (causa operazione tumore all'ovaio e utero con interesamento del peritoneo)e conoscere a cosa vado incontro nel post-operatorio considerando che sto ancora facendo la chemioterapia (4 chemio)
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

la chiusura della ileostomia comporta la ripresa del normale transito e concentrazione del materiale ileale fino a trasformarlo in materiale fecale (vengono soprattutto riassorbiti i liquidi nel colon).

la somministrazione di chemioterapia non modifica il transito.

sarebbe inoltre importante sapere che tipo di intervento sia stato realizzato.

aspetto una sua risposta.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
grazie per aver risposto in maniera tempestiva .... in data 3 sett di quest'anno sono stata sottoposta a Laparotomia. Il chirurgo osservava Carcinosi Peritoneale diffusa per oltre il 70 % della superficie peritonale. Stenosi neoplastiche serrate del Colon a livello del cieco, del traverso e del sigma , infiltrazione neoplastica a livello dello sbocco dell'uretere sx in vescica.
Procedeva dunque a Laparoistectomia totale con annessiectomia bilaterale, Omentectomia, colectomia con ileostomia terminale
L'esame istologico refertava Adenocarcinoma G3 a primitività ovarica sx infiltrante la parete e la mucosa del colon, coinvolto anche l'ovaio dx, Metastasi a due linfonodi percolici. Utero con endometrio proliferativi e cervicite cronica con metaplasia squamosa (questo è il referto medico ricopiato dalla cartella clinica)
ora sto facendo il 1° ciclo (4 seduta) chemioterapia con Carbo (660mg) +taxolo (276mg)
ultimo esame effettuato ieri 10 dic Ca125:137
inoltre vorrei chiederle se l'operazione di ripristino sia complicata e convenga farla dopo il ciclo chemioterapico o durante? e se il post-operazione sia particolarmente complicato e lungo... grazie per la sua cortese attenzione e la sua disponibilità
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

l'esecuzione di una ileostomia terminale è sempre una decisione difficile per un chirurgo perchè siamo sempre attenti alla qualità della vita oltre che alla quantità della vita stessa.

il chirurgo avrà certamente valutato che doveva essere necessariamente importante iniziare il più tempestivamente possibile la chemio terapia per poi valutarne gli effetti per stabilire le mosse successive.

la ricanalizzazione è un intervento chirurgico che ha i suoi rischi sia specifici alla tipologia d'intervento che aspecifici.

credo che dovremo attendere con fiducia e pazienza gli effetti non solo del primo ciclo. la valutazione può essere certamente eseguito con esami tc o rnm ma anche endoscopici o chirurgici, qeusto sempre in relazione al team composto da oncologi e chirrghi.

non posso he chiederle di temermi aggiornato.

le auguro un grosso in bocca al lupo un buon natale e certamente un migliore 2010.

a presto