Utente 283XXX
gentili Dottori, questo è l'esame istologico:

Rene dx - linfonodi interaorto cavali
Esame microscopico

Rene dx: nefrectomia, 144 gr, 100x60x40 mm. Esito di pregressa tumorectomia. Nodulo brunastro sottocapsulare 15 mm di dm, infiltrante il parenchima renale.

Prelievi-
1..4: .... frammenti nodulo
5 : .... elementi dell'ilo
6 : .... linfonodo interaorto cavale

Diagnosi Microscopica
1 - 4 : Esiti di pregresso intervento chirurgico: emorragia, flogosi cronica a cellule giganti. Assenza di cellule neoplastiche.
5 : Assenza di cellule neoplastiche
6 : Linfoadenite cronica.

Come valutereste questo esame istologico?
Che cos'è la linfoadenite cronica?

E'vero che il carcinoma renale si puo ripresentare in altre sedi anche se l'organo è stato eliminato?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi che l'esame istologico è tranquillizzante, infatti nel parenchima renale asportato non vi è evidenza di cellule neoplastiche residue. Per linfadenite si intende una alterazione linfonodale benigna di nessun significato patologico. Per completezza (non so se è già stata eseguita ma immagino di si) è opportuno eseguire una TC total body con mezzo di contrasto. La possibilità di ripetizioni a distanza è purtroppo possibile per tutte le forme neoplastiche ma proprio i controlli periodici (il follow-up) serve per evidenziare precocemente eventuali sconfinamenti di malattia e porvi il rimedio più adeguato. Quindi si affidi con fiducia ad un centro oncologico per il proseguimento periodico dei controlli necessari.

Molto cordialmente, un grande in bocca al lupo

Dr. Carlo Pastore
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore da urologo la tranquillizzo: si tratta di un reperto anatomopatologico assolutamente confortante. Diciamo che per il momento la sua malattia è stata dominata brillantemente dall'intervento di nefrectomia e l'assenza di positività linfonodale è un ulteriore dato positivo a suo favore.
Ovviamente il collega che l'ha operata l'avrà avvisata che nel corso dei prox mesi e dei prox anni dovrà eseguire dei controlli periodici rappresentati da ecografia, tc e scintigrafia ossea secondo la tempistica e le modalità che lui stesso le dirà.
Le rinnovo i migliori auguri e la saluto cordialmente.
Dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
4% attualità
20% socialità
CASSINO (FR)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
concordo con il collega e le consiglio di effettuare i controlli e magari se il suo medico è d'accordo con ciclo di interleukina s.c.
[#4] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2007
Grazie appena effettuata la visita oncologica chiederò un Vostro parere grazie