Utente 124XXX
Buona sera,
da un po di tempo soffro di apisodi di ipoglicemia: al momento che inizio a riconoscere i sintomi (fame,tremito) misuro la glicemia con la macchinetta che risulta intorno a 60 (se aspetto a mangiare qualcosa scende ulteriormente).
Tali episodi si manifestano soprattutto la mattina dopo circa 4 ore dalla colazione (caffè e 6 biscotti minimo). Il pomeriggio non ne soffro anche perchè mangiucchio qualcosa a merenda e ceno molto presto.
Tra l'altro ultimamente ho anche problemi dell'umore, sono molto irritabile e emotivamente instabile.
Per avere un quadro più completo io ho partorito 8 mesi fa (ho avuto diabete gestazionale curato con insulina e sparito completamente a fine gestazione). A una settimana dal parto ho sofferto di depressione post parto per una ventina di giorni.
DOpo tre mesi ho avuto la brutta notizia che mio padre si è ammalato di cancro. DOpo altri 2 mesi si è ammalata di Alzheimer la mia cara nonna.
Vorrei sapere se secondo voi ci può essere una depressione in corso dovuta dal susseguirsi degli eventi.
Ho anche letto che l'ipoglicemia postprandiale può essere sintomo di prediabete
, per questo motivo ho misurato varie volte la glicemia a un'ora dal pasto che risulta sempre sotto 100.
Quali esami devo fare per capire cosa mi sta succedendo?
Grazie.

Marta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora, le Linee Guida parlano chiaro: a sei mesi dal parto deve ripetere (o eseguire per la pima volta) la curva da carico orale (75 g), con determinazioni a T0' e a T120' della glicemia e dell'insulinemia. Questo per comprendere se è presente una condizione di iperinsulinismo/insulinoresistenza che potrebbe spiegare i valori glicemici tendenti al basso. Una situazione del genere è diabetogena e potrebbe essere una condizion di prediabete. Sicuramente la depressione può essere "giustificata", ma sicuramente combattuta insieme ad uno Specialista.
Ne discuta col suo Medico e se vuole valuteremo insieme i risultati ottenuti.
Molto Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Manuta,
sicuramente a breve farò la curva da carico orale come da lei come da lei consigliato.
Credevo però che, per essere un sintomo da prediabete, dopo un'ora dal pasto dovrei avere la glicemia molto alta, invece anche stamani dopo un'ora dacaffè con zucchero più sei biscotti avevo la glicemia a 102.
Per quanto riguarda lo stato emotivo chiedevo a lei un parere perchè ho letto da qualche parte che l'ipoglicemia può portare ansia, disturbi emotivi, stanchezza ecc ecc.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
DImenticavo di dirle che attualmente peso 56,5 Kg (ho ancora da smaltire qulacosa della gravidanza!)per 1,65 m.
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Signora, l'avere un valore glicemico alto dopo un pasto è già una condizione di diabete o, a seconda del valore, di I.G.T. cioè di intolleranza agli iderati di carbonio. Avere invece un "calo" dei tassi glicemici dopo un pasto indica un surplus di insulina, dovuto ad un'iperlavoro del pancreas per compensare e quindi mantenere nel range di normalità i valori della glicemia.
Questa pur non essendo ancora diabete è una condizione diabetogena, che predispone ad una condizione di malattia conclamata. E' fondamentale in questa fase, un intervento specialistico competente che avrà l'obiettivo di bloccare l'altrimenti inevitabile storia naturale del Diabete Mellito Tipo 2.
L'ipoglicemia può portare sintomi neurologici come irrequietezza, ansia, turbe caratteriali, solo se grave; in quanto se si superano i valori soglia si ha una condizione di neuroglicopenia. Tali condizioni si raggiungono in caso di terapia farmacologica incongrua e mai in una condizione di iperinsulinismo, diciamo fisiologico. La stanchezza invece la si può manifestare anche con valori glicemici non particolarmente bassi, così come in fase iperglicemica.
Direi che il suo peso corporeo è ottimale.
Molto Cordialmente
[#5] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Manunta,
venerdì 18 ho fatto la curva OGTT 75 gr.
Oggi sono stata dal mio medico di base con i risultati il quale mi ha detto di non preoccuparmi perchè i valori non sono troppo bassi e che, se il diabete mi dovrà venire, adesso non si può fare niente e comunque mi verrà dopo la menopausa.
I valori sono i seguenti:

digiuno 0,83
mm 30 1,43
mm 60 0,81
mm 90 0,74
mm 120 0,74

Secondo me sono bassini, infatti oggi ho anche comprato il fruttosio: secondo lei , per me, è preferibile rispetto allo zucchero?
Le sarei davvero grata se potesse darmi un suo parere.
La ringrazio anticipatamente.

Marta
[#6] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno,
avrei bisogno di una risposta da un diabetologo del vostro staff sulla mia situazione, perchè ancora non ho potuto fissare una visita vera e vorrei sapere un po' come comportarmi fino ad allora.
Di norma io non mangio dolci, ma considerando il periodo di Festa vorrei sapere se potrò mangiarne oppure dovrò farne a meno.
Grazie ancora e, dato che ci siamo, Buon Natale a tutti!

Marta
[#7] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Signora, il suo medico curante ha ragione; non ha di che preoccuparsi, in quanto la sua curva glicemica è assolutamente perfetta. Quello che dovrà fare è mantenere uno stile di vità sano (cosa che dovremmo fare tutti a prescindere dal diabete), evitando la sedentarietà e seguendo un'alimentazione bilanciata, evitando o quanto meno limitando gli eccessi. Il fruttosio può essere una scelta condivisa, ma non necessariamente obbligata. Va bene anche il saccarosio (lo zucchero normale), in quanto non esistono alimenti da "demonizzare" e altri da assumere sempre, perchè salutari, il segreto sta nell'evitare gli eccessi e nel mantenere un equilibrio.
Direi di si ai dolci nel periodo delle feste, il suo metabolismo glucidico glielo consente! Abbia cura, solamente, di eseguire periodicamente i normali controlli di routine.
Auguri.
[#8] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Olè!!!!
Grazie Dottore per tutta la sua disponibilità e cortesia.
Vorrà dire che stasera mangerò una fettina di panettone alla sua salute!
Ancora Buone Feste.

Marta