Utente 139XXX
Buongiorno, le scrivo per avere un chiarimento circa i risultati dei miei esami del sangue.
Premetto che sono in gravidanza alla 18* settimana.
Il periodo presunto del concepimento risalirebbe dunque a metà agosto.
Eseguo i primi esami del sangue a fine settembre e i risultati per il Citomegalovirus evidenziano una non immunità al virus: igg: inf. 0.9/ igm: ass.
Le riporto i parametri utilizzati dal laboratorio analisi:
igg inf 0.9 igm assenti soggetto non immune
igg 0.9 - 1.1 igm assenti immunità dubbia
igg maggiori o uguali a 1.1 igm assenti infezione pregressa, soggetto immune
igg inferiori 0,9 igm presenti possibile infezione primaria in atto
igg maggiori o uguali a 1.1 igm presenti infezione recente o reinfezione

Rifaccio gli esami più o meno un mese dopo , il 10 novembre, e i risultati sono igg 1.1 - igm assenti. Il valore della igg mi sembra un pò dubbio, chiedo al ginecologo il quale mi rassicura dicendo che se le igm sono assenti l'infezione non è in atto. Mi convinco comunque che quell'1.1 ai limiti dell'immunità possa essere un valore falsato.

Gli ultimi esami però fatti settimana scorsa rilevano ancora igg 1.4 igm assenti...
Tutto a questo punto mi fa pensare che io abbia contratto il virus tempo fa e che sia immune, ma quanto tempo fa? Quanto tempo impiegano le igm per scomparire? E' possibile che io abbia contratto il virus le prime settimane di gravidanza e che le igm siano diventate negative nel giro di un mese o poco più( data dei primi test)? Non so cosa pensare, mi dia un suo parere perfavore.

Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Quando il livello e' basso, il metodo diventa meno robusto e' da' risultati ballerini. Ballano, ma le differenze non sono siggificative in senso statistico ne' clinico.

Una infezione fatta nell'ultimo anno darebbe un titolo IgG elevato, che leverebbe ogni dubbio e non si cercherebbe oltre.

Se l'infezione fosse stata adesso, noi vedremmo moversi le IgM, piu' che fluttuare le IgG attorno al valore soglia.

Si potrebbe fare un test "CMV avidity" che distingue fra IgG recenti (avide) e IgG fruste (non avide), ma dato il basso livello, mi sa che verrebbe dubbio anche lui.

Io direi che sono fluttuazioni casuali, forse da crossreazione dovuta ad anticorpi contro qualche altro virus di passaggio.

A mio avviso lei e' da considerare operativamente come soggetto non immune e il test andra' ripetuto fino a termine. Ci si allarmera' non per le fluttuazioni delle IgG ma per la comparsa delle IgM.




[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta e ne approfitto per augurarle un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.