Utente 245XXX
Buona sera, oggi dopo che ieri me ne sono accorto, mi hanno daignosticato una ciste sacro coccigea, in teoria non fistolizzata, ma questo lo saprò solo domani dopo l'esito dell'ecogafria.
Non ho comunque mai riscontrato a fuoriuscita di pus e spero che nn sia fistolizzata.
volevo sapere se l'intervento è complesso. mi opereranno in astesia epidurale, in quanto la generale e poco utilizzata per via della posizione scomoda per l'intubazione.
La nestesia epidurale è dolorosa? quali sono i tempi di recupero dopo l'operazione? il post-operanzione sarà doloroso? ci sono molte probabilità che la cisti si riformi? come dovrebbe essere la ferita?
grazie dell'attenzione. marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' intervento richiede attenzione e competenza come tutte le procedure chirurgiche.
L' anestesia permette di eseguire l' intervento in maniera indolore, i tempi di recupero dipendono da vari fattori tra i quali dimensioni della cisti, dimesioni della cicatrice, tipo di tecnica utilizzata ed altri, in media una ventina di giorni, l' eventuale dolore postoperatorio, se presente, puo' essere ben controllato da adeguate terapie analgesiche.La probabilità di recidiva non è alta ma sempre presente.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2007
Buona sera, grazie per la temnpestiva risposta,
volevo sapere inoltre, se l'anestesia epidurale è dolorosa,(nel momento in cui viene fatta ovviamente)
Oggi dopo l'eco mi hanno riscontrato una ciste di 1,5 cm, il taglio sarà grande?
ringrazio ancora della cortese attenzione. Marco
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'anestesia epidurale le puo' causare un leggero fastidio soltanto al momento dell'introduzione del primo ago, ma per il resto e' ben tollerata.
Le dimensioni del taglio non dipendono molto dalla grandezza della cisti, ma possono essere influenzate, per esempio, dalla presenza o meno di tramiti fistolosi.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio nuonvamente per le tempestive risposte. Per quanto riguarda l'imcisione, in base all'ecografia non dovrebbero esserci fistole. Volevo sapere se con questo tipo di problema ovvero una cisti sacro coccigea senza fistola quale tipo di tecnica operatoria viene adoperata, se chiusa o aperta; inoltre documentandomi su Internet ho riscontrato un buon numero di interventi per cisti utilizzando una tecnica mini invasiva. È possibile? In che cosa consiste? Grazie dell'attenzione. Marco
ps sono un ragazzo di 24 anni e sono un pi agitato per l'operazione di venerdì. Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In base alla sua descrizione, in linea di massima la maggior parte dei chirurghi credo sceglierebbe la tecnica chiusa anche se la decisione definitiva in genere viene presa al momento dell' intervento.
Se con tecnica mininvasiva si riferisce all' intervento di Bascom, è una tecnica promettente nella descrizione degli autori utilizzata prevalentemente in paesi anglosassoni che tuttavia non ha trovato esteso consenso nella comunità scientifica e quindi con qualche dubbio sulla reale efficacia.Personalmente non ho esperienza. Auguri!
[#6] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno e grazie ancora per le attenzioni.
Una domanda, puramente curiosa. Venerdì vengo operato per la cisti. In questi giorni ho un po di raffreddore e mal di gola con qualche linea di febbre, fino ad ora non è mai arrivata a 38°, volevo sapere se c'è la possibilità di aggravarmi in sala operatoria,in quanto come da passate operazioni me la ricordo veramente fredda e nn credo di avere una giacca addosso. Posso richiedere al chirurgo qualcona? nn c'è il richio di prendere una polmonite? in media quanto dura l'inervento? grazie ancora. Marco
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prego, le condizioni della sala opertoria sono quelle ottimali per essere sottoposto ad intervento che in media puo' durare circa 30 minuti nel suo caso.
Segnali tuttavi la sua condizione perchè in caso di patologia in atto potrebbe essere indicato rinviare l' intervento . Auguri!
[#8] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno, ci tenevo ad informarvi Dell'esito dell'intervento a cui mi sono sottoposto ieri di cisti sacro coccigea
Tutto è andato bene, è stata applicata la tecnica chiusa, la sensazione dell'anestesia epidurale e strana sembra di nn aver più le gambe ma è molto comoda perché fino a 4 ore dopo l'intervento nn sentivo alcun tipo di dolore.
Ora invece sono a casa dopo una notte di degenza e devo ammettere che ho proprio male, è normale? Ho una buona terapia analgesica ma nn vorrei esagerare. Speriamo passi infretta perché è parecchio doloroso. Vorrei ancora ringraziare i medici che mi hanno risposto in questi giorni.
Buone feste. Marco
[#9] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo.
Prego.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Avere dolore dopo l'intervento e' del tutto normale: e' chiaro che nelle prime ore l'anestesia ha cancellato queste sensazioni, ma adesso dovra' imparare a dominarle con gli analgesici che le sono stati prescritti; senza abusare pero', anche perche' vedra' che piano piano il dolore andra' a diminuire. In ultimo non dimentichi di eseguire con scrupolosita' le medicazioni che le sono state prescritte: saranno importanti quasi forse quanto l'intervento stesso.
Cordiali saluti e Buone Feste anche a lei.