Utente 127XXX
Ad una mia parente,L.di 29 aa, da aa capita di ritrovare tra le feci filamenti biancastri lunghi da pochi cm a 40 cm e larghi al max un cm. Sono stati più volte esaminati: esclusa la presenza di parassiti ed altri microrganismi, l'esame anatomo-patologico,eseguito in centri diversi, si è sempre concluso con lo stesso referto:Fibre vegetali non digerite. L.ormai frulla sempre le verdure e i legumi che assume, mangia poca carne ma consuma normalmente pane,pasta,ecc...Lamenta da aa dolori addominali frequenti,ha spesso dolori lombari,in questi aa ha perso diversi chili che non riesce più a riprendere anche perchè,forse a causa delle ripetute crisi dolorose, ha ridotto un pò il suo apporto calorico,ma non tanto da giustificare i chili persi.In ogni caso non è sottopeso. E'sata sottoposta più volte a gastroscopia e colonscopia, oltre a svariate ecografie addominali nelle quali tuttavia il pancreas non è mai stato ben visualizzato a causa di meteorismo. Lei continua a perdere questi filamenti,anche quando mangia solo pasta e pane:non sarebbe il caso di dare un'occhiata approfondita al pancreas?Secondo Voi, in presenza di tale sintomatologia, è giusto escludere a prescindere una pancreatite cronica,ad es. solo perchè non c'è steatorrea?Sottolineo inoltre che L. ha una peluria vistosa su guance, mento e avambracci:l' iperandrogenismo può essere correlato in qualche modo ad una pancreatite cronica? Sono una studentessaa di medicina,sicuramente inesperta ma ho la sensazione che i medici che L.ha consultato finora abbiano tralasciato qualcosa.Spero in un chiarimento da parte Vostra:in ogni caso, Vi saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

per ora,

più le cose sono difficili e più esistono stimoli, ed i limiti di una consulenza a distanza credo le siano noti, in relazione anche al mezzo che stiamo utilizzando (computer internet).

la presenza di dolori addominali e a detta della persona, di cui lei riferisce la storia ed il fatto che abbia perso peso, ed ancora questa "strana" descrizione di questi filamenti accompagnata dal fatto che la ignora apparentemente utilizzi cibo frullato, può essere una vero rompicapo. il fatto mi sembra che sa stata vista da diversi medici e che abbia eseguito diversi esami endoscopici senza aver trovato alcunchè di patologico.

sono state prese in considerazione allergie o intolleranze alimentari?

e per quanto riguarda la peluria che poremmo anche definire irsutismo (sempre con i limiti sopra mnzionati), sono stati eseguiti i dosaggi ormonali?

spero di ricevere risposte

a presto

cordiali saluti