Utente 140XXX
Salve Dottore,
Le scrivo per avere delle indicazioni circa la mia situazione.
35 giorni fa ho avuto un rapporto non protetto(anche orale) con una ragazza, che in seguito ho scoperto non essere una santa..ma che almeno ad oggi non ha l'HIV.

Dopo una settimana mi sono usciti due piccoli puntini bianchi sulla punta della lingua,subito spariti) e dopo alcuni giorni(a circa due settimane dal rapporto) delle piccolissime bollicine rosse sui bordi della lingua. Dopo pochi giorni mi sono accorto di avere anche 3 pustole di diametro c.a.2 mm sotto alla lingua(non nella parte inferiore della lingua..ma proprio sotto nella parte che normalemnte non si vede). Queste pustole non mi provocano dolore e sono dello stesso colore della lingua e ora dopo circa due settimane stanno scomparendo.

Ovviamente sono andato dal medico di base, il quale, purtroppo mi è stato di scarso aiuto.
Gli ho chiesto l'impegnativa per i test hiv 1-2(CLIA) ,sifilide(s-anti HCV CLIA) test di screening, epatite c, che ho effettuato a distanza di 3 settimane dal rapporto a rischio e che sono risultati negativi.
In farmacia mi hanno consigliato afta med quando gli ho parlato di pustole sulla lingua.

Dopo essere tornato dal mio medico di famiglia e di fronte alle mie domande mi ha fatto l'impegnativa per una visita dall'otorinolaringoiatra.
Ora mi e' comparsa anche un visibile fenomeno nella parte finale della lingua(quella più verso la gola, forse dovuto a un leggero mal di gola). E' come se le papille gustative si fossero ingrossate e ci sono screpolature e il colore e' biancastro.
A questo punto e vista la mia paura di malattie veneree non fugata da test a cosi' breve distanza dal rapporto sessuale, le chiedo cosa mi suggerisce di fare?
E' realmente l'otorinolaringoiatra la figura piu' idionea per chiarire la questione oppure dovrei rivolgermi a un dermatologo o infettivologo?
Se le puo' essere maggiormente di aiuto domani potrei mettere alcune foto di queste pustole e di questo nuovo fenomeno che non so nemmeno come definire.
Da quattro giorni ho anche una leggera alterazione a 37 gradi(di solito ho 36,6) che spero sia dovuta al leggero mal di gola e che comunque non mi lascia tranquillo.
Da questo errore ho gia' rimediato una infiammazione delle vie urinarie comparsa tre settimane dopo il rapporto e curata con ciproxin 250, 2 pastiglie per 7giorni.

Le chiedo inoltre se queste pustole,forse piu' correttamente escrescenze, di questo diametro possono essere dovute anche ad altri fattori diversi da malattie veneree e se e' possibile che siano sifilomi .
Mi scuso per la lunghezza del messaggio e la ringrazio sinceramente per l'attenzione.
Matteo
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Allora,
i sifilomi non si sviluppano in tre settimane e mi pare che molto stia facendo la sua paura.
Mi tranquillizzerei ed andrei dalla figura più adatta a darle una mano, cioè il dermatologo.
Poi, dopo una diagnosi ne potremo riparlare, ma crechi innanzitutto di stare tranquillo.
A presto


Mocci
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La visita dermo-venereologica in questi casi serve a chiarire il quadro e spesso a tranquillizzare da ansie immotivate: la produca con fiducia.

cordialità

dott.LAINO, Roma
[#3] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto volevo ringraziarvi per le risposte.
Il medico di base mi ha fatto l'impegnativa per la visita dall'otorinolaringoiatra, che ritiene piu' competente per problemi linguali.
Spero che anche questa figura sia competente nell'ambito sopra esposto e che in questi termini ho riferito al medico di base stesso.

Cordiali e sinceri saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non concordo pienamente, pur nella non lontanza delle discipline per il caso specifico - con questa visione, poichè parliamo di mucosa linguale; ad ogni modo il suo medico saprà indicare il meglio per lei. Ciò non toglie che è suo libero aritrio effettuare una visita dermatologica laddove volesse farlo.

cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Cara paziente,
Purtroppo molto spesso i medici di base sottovalutano le competenze tecniche dello specilaista dermatologo. Da qui una peregrinazione che spinge i pazienti a vedere svariati specialisti, finchè, a volte, arrivano da quello giusto, che è proprio il dermatologo, unico specialista della cute e delle mucose, per lo meno in rapporto al caso da lei espresso.
Le ripropongo quindi l'invito ad una visita dermatologica, l'unica in grado di inquadrare la sua patologia e di darvi una adeguata terapia.
Cari saluti

Mocci
[#6] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
salve gentili medici,
oggi sono andato dall'otorinolaringoiatra.
La febbre perdura da 12 giorni a 37 e mi da' mal di testa specialmente nei lati della testa sopra le meningi , nella parte frontale.

Mi e' venuta anche tosse e la lingua ha iniziato a bruciarmi un po' la notte. come se fosse scottata in alcuni punti.
Il medico sostenendo che sia dovuto a un virus (herpes) mi ha prescritto 5 giorni di aciclovir 400mg 25 pastiglie in 5 giorni.
Oltre a questo domani andro' a fare un tampone faringeo e prelievi per analizzare emocromo, ves , immunoglobuline.

oltre a questo ripetero' a distanza di 45 giorni dal rapporto il test hiv e della sifilide. Lui non voleva prescrivermelo. Pero' sinceramente anche se non definitivo potrebbe darmi una qualche tranquillita' almeno per l'ultimo dell'anno.

Per il medico la mia febbre puo' dipendere anche da questo herpes linguale, che a suo dire potrebbe aver interessato anche la gola. Comunque sembra ottimista sul fatto che tra 5 giorni staro' meglio.

Finora la prima pastiglia mi ha fatto passare il mal di testa e mi ha dato brividi per il corpo.

passare le vacanze di natale cosi' e' davero difficile.
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Viva pià serenamente possibile questo stato che vedrà - sarà transitorio.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#8] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta pre natalizia... si cerco di stare tranquillo e di sorridere ma ce ne e' sempre una. Ora nervi delle gambe che mi danno fastidio.Penso per la tensione che sto accumulando.
la febbre continua anche dopo 1 giorno e mezzo di antivirali.

il 30 vado a ritirare il risultato degli esami sopra scritti.

cordiali saluti e ancora auguri
[#9] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
oggi la febbre e' andata via... al secondo giorno di aciclovir.
Pero' l'infiammazione ai nervi si e' diffusa.Ora anche alle braccia. Posso prendere anti infiammatori(oki) nonostante stia prendendo antivirali? Oppure usare fastum gel?
Ho letto che alcuni tipi di herpes causano anche di questi problemi.

Se questo sentire i nervi infiammati e se questi leggeri ma fastidiosi spasmi nervosi/muscolari continuano dovrei recarmi al pronto soccorso?
Li sento soprattutto la notte quando mi corico..
Per ora ho una visita il 4 gennaio con un infettivologo e il 30 ritiro gli esami che ho scritto sopra.
L'otorinolaringoiatra che mi ha prescritto aciclovir e' via e non potro' sentirlo prima dell'8gennaio..la qual cosa non mi aiuta.

Se la febbre mi fosse rimasta sarei andato al pronto soccorso oggi. Ma in questa situazione mi serve un consiglio sul da farsi.

Vi ringrazio per l'attenzione accordatami
[#10] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
la cura con aciclovir e' quasi finita..Mi e' tornato lìappetito ed un aspetto decente.
La temperatura si e' attestata intorno ai 36 e 9 di media a partire dal secondo giorno di cura (sui 5 previsti).
Ora proprio alla fine e' tornata a 37 e 2 oggi pomeriggio e dopo la pastiglia a quasi 37. Mi sembra che questa cura faccia effetto ma non del tutto.
Stasera finisco le 25 pastiglie.
Mercoledi' finalmente avro' l'esito del tampone e degli esami del sangue.
La gola mi da' fastidio...non male ma quando tossisco sento che non e' apposto.