Utente 311XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 26 anni. Il mio problema è una febbre continua (oscillante sui 37 gradi),che non vuole andarsene. Ad agosto scorso mi è venuto il raffreddore e conseguentemente qualche linea di febbre, non superiore ai 37.8 gradi.Da allora, tutti i giorni la mia temperatura si aggira intorno ai 37/37.2 gradi.Ho fatto tutte le analisi del sangue, per vedere se vi fosse un virus o fosse la tiroide (visto che mia madre ne soffre).Ho fatto le radiografie al torace, perchè continuavo (a dicembre) ad avere febbre e tosse stizzosa, sono andata da un otorinolaringoiatra ma non ha trovato niente di niente. Il mio medico mi ha fatto fare una cura di vitamine, ed attualmente sto prendendo l'Arovit (vitamina A , per problemi di acne).Appena prendo un pò di più aria,mi ammalo, mi ritorna la febbre alta ed il mal di gola:ho le difese immunitarie basse!!Inoltre mi stanco facilmente. Tutti i dottori dicono che sono sanissima, è solo stress psicologico, visto che questo periodo è stato molto duro. Ma possibile che lo stress possa portare ad una continua febbricina, e che mi faccia ammalare ogni volta che mi scopro un po di più?Possibile che, come dicono alcuni, la mia temperatura corporea sia combiata?
Spero che mi possiate dare una risposta, perchèormai non so più cosa pensare!!!Grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Vincenzo Sciacca
20% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
consiglio un tc total body, anche per controllare tutti i linfonodi.
[#2] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2007
ma un tc sarebbe una tac?non da troppe radiazioni al corpo?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Piazza
28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
letta la sua richiesta di consulto sembra di ritrovarsi dinanzi un caso di FUO alias febbre di origine sconosciuta. Eppure sono convinto che andando a ritroso nel tempo una causa vi sia.
In vero il suo quesito potrebbe essere rivolto a qualche internista, ma è giusto poter dimostrare che i chirurghi non sono mono-neuronici.
Lei asserisce di essere affetta da febbre (37°) bene, è costante? serotina? poi afferma che è suscettibile ai cambiamenti d'aria e soffre di faringodinia, bene, facciamo come HOUSE:
Ha contattato un otorino? vi sono aumento delle proteine di fase acuta? soffre di dolori articolari? ha noduli alle estremità? il test per la mononucleosi è negativo?
Cordialmente Dr.Giovanni Piazza
www.dr.giovannipiazza.blogspot.com
PS auguri di buona Pasqua
[#4] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2007
la temperatura è intorno ai 36,8 gradi, ma si alza intorno ai 37-37,2 verso le 16.30,17.00. Non ho dolori articolari. Ho fatto una visita dall'otorinolaringoiatra, ma con esito negativo su tutti i fronti. Pur facendo sport, ho i battiti cardiaci accellerati, 80 circa a riposo. Le analisi riguardo la mononucleosi sono negative. Non ho noduli, ho fatto anche analisi per la tiroide , ma anch'esse sono negative. Una cosa particolare è che ho sempre stanchezza e spossatezza. In quest'anno mi è venuto l'acne in viso, non so se può essere una causa... L'unica cosa che è stata rilevata dalle analisi del sangue, è una leggera mancanza di vitamine, che però si sta riassorbendo, grazie alle mille cure che ho fatto al riguardo.
Grazie mille, aspetto con ansia una Vostra risposta.
[#5] dopo  
Dr. Attilio Nicastro
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara utente,
36,8 non è febbre, così come una temperatura di 37,2 rientra nel range della normalità. A parte queste considerazioni, un periodo di stanchezza e di stress possono spiegare i suoi sintomi. Un adeguato riposo, la stimolazione del sistema immunitario (anche con i semplici fermenti lattici probiotici), potrebero portare qualche beneficio. Prendere in considerazione ulteriori acertamenti significa sotoporla ad inutili ulteriori stress emotivi, che come causa avrebbero il peggioramento dei suoi sintomi.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it