Utente 385XXX
Un saluto ai medici dello staff,
è da poco che mi sto interessando a questa branca della medicina, ancora poco praticata, ma cche a quanto vedo, ha una sua funzionalità.E proprio approfondendo il discorso, leggo che di sottobranche diciamo cosi, di medicine non convenzionali ce ne sono 2, la fitoterapia e l'omeopatia unicista.
Qualcuno potrebbe spiegarmi in cosa si differenziano (come dottrina, storia, sostanze impiegate, ecc)?
Io da un mesetto, per prevenire influenza (suina e stagionale) sto usando un prodotto che credo rientri tra quelli fito terapici, ovvero una soluzione mista di propoli e ribes nero comprata in farmacia.
Leggo anche di un alto prodotto fitoterapico che si chiama oscillococcinum, volevo sapere se c'è qualche differenza di impiego rispetto al propoli e quale fosse piu efficace.


Possono dare "dipendenza"? (x la serie c'è mia zia, erborista convinta, che la propoli se la prende da anni, sempre 20 gocce al giorno e non ha un'influenza da una vita, ma se smettesse di prenderlo starebbe sempre raffreddata e influenzata?)perchè le donne in gravidanza non possono prenderla? se è cosi, vuol dire che qualcosa di nocivo lo contiene? Grazie delle delucidazioni che vorrete darmi in merito!

[#1] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica

Gentile utente, una definizione di MEDICINA NON CONVENZIONALE recentemente adottata dalla Cochrane (istituto di ricerche farmacologiche) è quella di descriverla come diagnosi, trattamento e/o prevenzione che completa la medicina convenzionale attraverso un contributo come risposta ad un bisogno o ad una richiesta non soddisfatti dalla medicina convenzionale.
Sotto questa definizione di non convenzionale ricadono diversi metodi di cura: l'omeopatia (unicista, pluralista) l'omotossicologia, la fitoterapia, la floriterapia, la cromoterapia, l'agopuntura, la medicina tradizionale cinese, la medicina ayurvedica, l'osteopatia, ecc. ecc. Ogniuna ha delle caratteristiche diverse, per la fitoterapia ad esempio si utilizzano unicamente derivati di piante officinali e questa è la peculiarità che la distingue dalle altre branche.

L'oscillococcinun è un prodotto di tipo omeopatico e non fitoterapico, che contiene un lisato filtrato di fegato e cuore di Anas barbariae (che è una razza di anatra)che in pratica ha la funzione principale di stimolare il suo sistema immunitario rendendolo più forte ed eventualmente pronto in caso venga a contatto con alcuni virus influenzali, PUò ESSERE DATO ANCHE NELLE DONNE IN GRAVIDANZA.

Altre piante, per quanto riguarda la fitoterapia, che possono aiutarla a superare l'inverno sono: l'echinacea angustifolia che si utilizza nella cure di tutte le malattie da raffreddamento per la sua azione antivirale e immunostimolante, l'Uncaria tormentosa che ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e immunostimolanti, L'astragalo pianta cinese dalle proprietà immunostimolanti e di prevenzione per tutte le affezioni del tratto respiratorio superiore, la curcuma pianta della medicina ayurvedica dalle proprietà immunostimolanti ed antinfiammatorie ed infine, ultimo ma non meno importante, l'AGLIO potente antibatterico, immunostimolante (incrementa i linfociti natural killer)e antiossidante.
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio, dottoressa,della risposta precisa e dettagoiata che mi ha fornito, riguardo la propoli e il ribes nero (entrambi presenti nella soluzione fitoterapica che sto usando) hanno dei "poteri" benefici ccontro l'influenza? possono avere controindicazioni (propensione al diabete, assuefazione, ecc)?
Grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009

Gentile utente, per quanto riguarda la Propoli ha sicuramente tantissimi effetti benefici, in quanto risulta essere un buon battericida, viricida ed anche funghicida, quindi per la protezione del cavo orale è ottimo,ha proprietà vasoprotettrici e cicatrizzanti, minore è invece il suo effetto immunostimolante rispetto a tante altre sostanze naturali di tipo fitoterapico che può trovare in commercio.
Fino ad oggi non è stata registrata nessuna significativa controindicazione nell'uso della propoli ad eccezione di alcuni casi di Ipersensibilità e di sensibilizzazione manifestatesi in soggetti tendenzialmente allergici.
Per il ribes nigrum invece ha tantissime proprietà di cui quelle più importanti sono l'essere un potente antinfiammatorio (azione simil cortisonica ) ed un buon antistaminico; l'unica attenzione che bisogna avere con questa pianta, visto il suo effetto simile al cortisone è quella di poter alzare un pò la pressione, per cui dovrebbe essere usata con moderazione da parte di chi soffre di ipertensione.

Dal mio punto di vista il prodotto che sta utilizzando può essere un buon prodotto per il mal di gola, ma volendo per migliorare le difese immunitarie onde cercare di evitare di prendersi una bella influenza assocerei anche della Vitamina C (o con integrazione in compresse o composti simili, o con delle belle spremute d'arancia!)

Spero di averle chiarito ogni dubbio,
buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio ancora dottoressa per il dettglio delle informazioni da Lei fornitemi. Il fatto che la propoli fosse anche uno stimolante delle difese immunitarie l'avevo letto su un sito, diceva che in un certo senso rinforza la barriera delle cellule e impedisce l'aggancio del virus a esse, ma da quello che mi dice, devo concludere che sia una notizia infondata.
L'oscillococcium dunque non ha controindicazioni?
[#5] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile utente legga con attenzione ciò che le ho scritto, sulla propoli. MINORE è il suo effetto immunostimolante rispetto ad altre sostanze naturali, ed è comunque un buon battericida, viricida, e funghicida.

No l'oscillococcinum non ha controindicazioni, può tranquillamente prenderlo come prevenzione per le sindromi influenzali.

[#6] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
ùla ringrazio dotoressa, in ultimo mi sapebbe consigliare oltre l'oscillcoccinum qualche sostanza fitoterapica che abbia un'alta capacità immunostimolante?
[#7] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
Ah dimenticavo di chiederle dottoressa, se comunque come immmunizzante x l'influenza a livello preventivo, mi consiglia l'oscillococcinum o una di queste piante fitoterapiche che vorrà dirmi| Grazie ancora!
[#8] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009

Gentile utente, come immunostimolanti vanno bene sia i prodotti omeopatici che quelli fitoterapici, l'effetto finale è sempre lo stesso quello si stimolare il suo sistema immunitario, ora che lo facciano attraverso una via metabolica oppure un'altra via non importa, quindi vanno bene entrambe.

Per quanto riguarda altri prodotti fitoterapici con capacità immunostimolanti glieli ho già elencati nel primo post a cui le ho risposto. Probabilmente non ha letto con attenzione.

Arrivederci
[#9] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ancora dottoressa, in effetti avevo letto di sfuggita la parte relativa alle piante immunostimolanti....
un'ultima domanda, ma si potrebbe associare un prodotto omeopatico come l'oscillococcinum a uno fitoterapico come l'uncaria, la propoli, o altre piante' o si rischia di attivare troppo le difese immunitarie e scatenare una specie di crisi di rigetto o qualcosa di simile, o comunque grave?
[#10] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009

Può tranquillamente associare oscillococcinum ed altri fitoterapici, vanno benissimo la propoli o la Vit. C o le altre da lei citate