Utente 140XXX
Gentilissimi dottori
Ho 33 anni e non sono mai riuscito a eiaculare durante un rapporto o con la masturbazione; le uniche eiaculazioni che continuo ad avere sono le cosiddette polluzioni notturne, che si manifestano puntualmente 2-3 volte al mese.
Sono stato in cura da un bravo andrologo ma ho lasciato la terapia perchè non vedevo risultati; ho fatto a suo tempo tutti gli esami per il testosterone e non risulta nessuna disfunzione fisica, quindi suppongo che il blocco sia di natura psicologica.
Ho visto su uno dei post che si parlava di aneiaculazione... potrebbe essere il mio caso?
Nell'ultima eiaculazione notturna ho sentito una fortissima sollecitazione della prostata, più del solito.
Ho una ragazza da 5 anni e vorremmo avere dei bambini un giorno, spero questo sia possibile...
Sapete consigliarmi su che strada intraprendere a questo punto?
Anche perchè a volte si accompagnano problemi di erezione legati alla sfiducia credo...

grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldila' del fattore psicologico che sicuramente interviene nel deteminismo della sintomatologia riferita,avremmo necessita' di conoscere quali accertamenti diagnostici hanno portato il collega alla prescrizione della terapia (quale?).Ci aggiorni in merito.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Izzo

dalle sedute avute con l'andrologo si evinceva un'incapacità da parte mia di raggiungere e mantenere un'eiaculazione tale e duratura da poter raggiungere l'orgasmo e per rimuovere alcuni blocchi ,come da lui chiamati, accumulati durante il tempo a causa di esperienze negative con alcune ragazze sono stato sottoposto ad alcune sedute di "realtà virtuale",così si chiamava la terapia, che però non hanno prodotto l'esito desiderato.
Perchè riesco ad eiaculare mentre dormo quando il mio corpo non entra in conflitto col mio cervello mentre da cosciente non riesco nemmeno ad avvicinarmi?
Spero vivamente di trovare una soluzione prima o poi, non è facile per me.

Mille grazie e buona giornata!



[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quindi non ha eseguito alcun esame diagnostico medico,sia strumentale che ematico.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
buonasera Dr Izzo

ho qui gli esami effettuati 5 anni fa.
Dall'eco-colordoppler arterie cavernose effettuato dopo iniezione di farmaci vasoattivi il referto dice che le arterie mostrano velocità nella norma con picco sistolico di 50 cm/s al 2° min a destra e di 49 cm /s al 2° min a sinistra.
Inoltre si segnala flusso diastolico lievemente aumentato al 5° min a sinistra ( 6,9 cm/s) da inquadrarsi nel contesto clinico.

questi invece sono gli esiti del test sul testosterone:

TSH 1,24
PROLATTINA : 11
TESTOSTERONE 6,6
DHEA-S 2371

Bastano questi esami ad escludere un problema fisico o ne consiglia altri?

Cordialmente



[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...approfondirei la diagnostica relativa alla prostata ed alle vescicole seminali.Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille
seguirò il suo consiglio e le farò sapere.
buona serata