Utente 135XXX
Buon giorno, volevo sottoporVi un problema.
Il mio medico mi riferisce che, dalle ultime analisi, ho dei valori alti (o almeno border line) per:
sodio 142 - potassio 4.57 - cloruri 104.3 - calcio 9.17 - magnesio 2.19.
Poichè stiamo cercando le cause della mia ipertensione volevo cercare di capire come poter abbassare questi valori.
Se è soltanto una questione di dieta ho già eliminato il sale, dove possibile, ho eliminato lo zucchero ed il miele.
Non so più cosa eliminare per poter riportare i valori pressori in linea.
Tutti gli altri esami sono nella norma. Normalmente la mia pressione varia tra 150/90-95 e 130/80-85.
Naturalmente sono in terapia.
Grazie del Vs cortese parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Caro amico di Milano, mi perdoni ma lei è proprio fuori strada. L'ipertensione arteriosa è spesso genetica ed è quasi impossibile trovarne la causa, tanto è vero che quasi sempre la chiamiamo "essenziale". Una dichiarazione elegante della nostra ignoranza di Medici, a questo proposito. A questo punto che lei si danni l'anima a mortificare la sua dieta (ma che c'entrano lo zucchero e il miele?). Anche il sale non va eliminato del tutto, solo ridotto. Lei ha solo il potassio un pò elevato, ma il suo Medico provvederà con un farmaco. Ed è sempre con uno o più farmaci, mai smettendo, che lei potrà riportare i suoi valori pressori a livelli normali.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Boncompagni della cortese e simpatica risposta.
Io mi danno, come Lei giustamente dice, perchè, avendo una storia di ereditarietà alle spalle (mio padre ha avuto un ictus con emiparesi dx a 62 anni e mia madre altro ictus a 71 anni con emiparesi sx), spero che Lei possa comprendere la mia apprensione e la mia preoccupazione nel gestire il mio stato pressorio.
Naturalmente cerco di trovare soluzioni affinchè anch'io non debba subire insulti fisici come quelli patiti dai miei genitori. Come dicevo sono già in terapia con 1/2 tenormin + 1 triatec 10mg + 1 cardioaspirina al mattino, 1 aprovel 300 a mezzogiorno, 1 cardura 4 alla sera. Quindi con questa severa terapia mi aspetterei di ottenere dei valori pressori più bassi. Ma così non è!
In merito al potassio che Lei mi dice essere di valore leggermente alto può dipendere dal fatto che, poichè soffro anche di stipsi abbastanza ostinata, il gastroenterologo, dopo aver effettuato una colonscopia e avendo io fatto, in passato, largo uso di lassativi tipo Pursennid, mi ha vietato tale tipo di terapia, consigliandomi invece di assumere almeno 3/4 kiwi al giorno per poter cercare di riportare una certa regolarità?
Grazie Dott. Boncompagni della sua cortesia.
Cordiali saluti e approfitto per farle i miei migliori auguri di Serene Festività.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Grazie di avermi capito. Allora, riassumiamo: la sua ipertensione arteriosa è verosimilmente genetica. Ma lei NON avrà i danni dei suoi genitori, se proseguirà la terapia. Purtroppo sembra che la terapia che sta facendo, pur essendo i farmaci ottimi, non funzioni gran che. Non posso intervenire in merito, perchè questo mezzo non me lo consente. Le consiglio di visitare cardiologiapertutti.org, sezione "Argomenti, argomento N° 104. Per l'intestino siamo alle solite: vorrei consigiarle un preparato, ottimo, ma non posso. I kiwi? Belli, ricchi di vitamina C..., con funzione lassativa? Mah! Ha mai sentito parlare delle prugne? Cordiali saluti. E anche auguri.
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Boncompagni dei suoi suggerimenti a cui mi atterrò.
Rinnovo i miei migliori auguri.
Con viva cordialità.