Utente 109XXX
salve sono una ragazza di 27 anni vi scrivo in merito alle extrasistole che avverto spesso nell'arco della giornata ,premetto che sn una persona molto ansiosa per questo sto facendo un percorso di psicoterapia....in quanto soffro del disturbo di ansia generalizzata,ho fatto per questo problema tutti gli esami,holter,eco,esami tiroide,analisi del sangue,glicemia,tutto nella norma,risposta?tachicardia sinusale su base ansiosa,volevo solo sapere se su un cuore sano le extrasistole e tachicardia sono pericolose?posso stare tranquilla?anche se vengono in maniera ripetuta nn puo' succedermi nulla?se è possibile vorrei delle rassicurazioni in merito ,sicuramente affronterei il problema in maniera diversa.grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica di Palermo, certamente molto driva dalla situazione ansioso depressiva. La tachicardia è un sintomo spesso rilevato: le extrasistoli non mi piacciono proprio e devono essere eliminate. E' possibile e la consiglio di procedere. Cordiali saluti e auguri.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta,in che modo posso eliminare le extrasistole?il cardiologo mi disse che i betabloccanti nel mio caso nn servono a molto in quanto dato che sono su base ansiosa e non patologiche al momento in cui termino di prenderli ,verrebbero nuovamente....
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Ho molti dubbi sulla sostanza della tua risposta. Una volta fatta la diagnosi di origine delle extrasistoli, esiste, eccome, la terapia. Mi sembra che pensare che "tanto ritornano" sia solo fatalismo. Percorrendo la strada giusta sei destinata a guarire, e bene. Cari saluti.