Utente 140XXX
Buongiorno.5 anni fa dopo la separazione da mia moglie alla prima nuova partner ho avuto la sensazione di non essere al 100%, e ho avuto la prima defaillance reale dopo qualche mese.Ho quindi ovviato occasionalmente con un integratore (Vigorin) preso poi in dosi dimezzate perché secondo me troppo potente per poi provare l'anno scorso il Vardenafil acquistato su internet e ho ovviato senza problemi.Da marzo, dopo colloquio andrologico, prendo, a bisogno il Cialis (mezza compressa da 20 g)e normalmente ho erezione anche senza stimolazione manuale della mia ragazza. Questo ottobre mi sono operato per un varicocele medio.Ho avuto in realtà buone e durature erezioni (con anche tre rapporti in serata) senza aver assunto il Cialis, prima e dopo l'operazione,tanto che pensavo che la disfunzione fosse più di natura psicologica che organica.Per sicurezza ho fatto recentemente l'Ecocolordoppler Penieno Dinamico con questo esito:

FARMACO: pge1 10mcg
Erezione insorta entro 10min., tumescenza 100%,rigidità 100% durata 2 ore e mezza circa, risoluzione spontanea.
Velocita di picco sistolico nelle arterie cavernose: 77 cm/sec a destra; 29 cm/sec a sin.
Velocità telediastolica: 0 cm/sec a destra; 0 cm/sec a sinistra.
Indice di resistenza venosa: 100% a destra; 100% a sinistra.
Conclusioni: VALORI DI FLUSSO NELLE ARTERIE CAVERNOSE REGOLARI A DX, MODERATAMENTE RIDOTTI A SINISTRA. INDICI DEL MECCANISMO VENO OCCLUSIVO REGOLARI BILATERALMENTE.

Dopo questo esito e dopo che l'Andrologo mi ha comunicato che una delle arterie funziona con moderata riduzione sono veramente caduto in una fase depressivo-ossessiva e mi sembra di avere la vita rovinata.Volevo porvi queste domande:
- Se alcuni siti riportano come border-line o addiritura come normale (www.antonioversa.net/DiagnosicaVascolareDE.htm) il mio valore di Vps (Velocità di picco sistolico),perché dall'interpretazione verbale dell'andrologo sembrava un valore basso?
- Questo valore di Vps è migliorabile in qualche modo, con qualche terapia ad esempio assumendo Cialis in modo regolare e non a bisogno e con adeguata attività fisica?
- C'è una soluzione chirurgica come ultima possibilità che non preveda l'inserimento di protesi peniene,ovvero è possibile "riattivare" la normale funzionalità dell'arteria compromessa?
- Perché se la causa è organica ho avuto occasionalmente normali e ripetuti rapporti anche senza farmaco e invece "stranamente" recentemente ho avuto bisogno di una stimolazione manuale della partner pur avendo preso il Cialis solo 12 ore prima?
- Un pranzo pesante può influire sull'effetto del Cialis assunto la sera stessa?
Vi prego di "sprecare" qualche secondo della vostra conoscenza per aiutarmi in un labirinto che sembra senza via d'uscita. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Caro signore , avendo avuto rapporti sessuali soddisfacenti senza bisogno di farmaci è fin troppo evidente che lei non ha alcun problema organico. ritengo inutile eseguire esami invasivi come lecocolor dinamico per compiacere l'ansia del paziente.
L'eco color doppler può risultare falsato da tante situazioni e nel suo caso poi non ha alcun valore diagnostico.
Le consiglio una valutazione sessuologica per inquadrare correttamente le sue problematiche che a mio avviso non hanno una origine organica.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente non si scoraggi, in realtà e normale che ci possa essere una difformità tra le due arterie.
non peso che lei abbia una disfunzione erettile di tipo vascolare anche considerata la buona risposta ai farmaci e le erezioni cmq spontanee
[#3] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Quindi,se posso reinterpretare quello che mi dite, se mi è capitato di avere normali rapporti ed erezioni in assenza del farmaco da giorni potrei escludere problematiche di origine organica e che comunque una VSP di 29 cm/sec non è per forza indicativa di problemi di tipo vascolare?
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
si perfetto
[#5] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
La cosa strana è che proprio di recente pura avendo assunto Cialis due ore prima (mezza pastiglia da 20mg),per la prima volta ho avuto bisogno di un importante stimolazione da parte della partner prima di raggiungere un erezione soddisfacente e questo comunque mi preoccupa.
Per dirla tutta una settimana fa durante un rapporto ho sentito uno scricchiolio alla base del pene (senza alcun dolore postumo però) e mi chiedevo se avessi mai potuto ledere in qualche modo muscoli o nervi (legamento sospensorio del pene).Rimane il fatto che al mattino o con la masturbazione l'erezione è solitamente forte e resistente. Che ne pensate?
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se continua così,credo che un colloquio psicosessuologico sia ineludibile.Buon Natale.
[#7] dopo  
Dr. Donato Dente
24% attività
0% attualità
8% socialità
ABANO TERME (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Gentile utente, dopo aver letto tutti i suoi interventi posso dirle, rimanendo in linea con quello che gia miei colle ghi le hanno detto che la Sua funzione sessuale è del tutto normale, e non deve preoccuparsi dell'esito dell'esame che ha eseguito non credo che Lei abbia nessun problema di natura vascolare, e sopratutto visto il fatto che è riuscuto ad avere erezioni soddisfacenti senza l'ausilio di farmaci è un ottimo segno. A maggior ragione se al mattino e se con la masturbazione l'erezione è buona. Probabilmente il problema qualora ci fosse potrebbe avere a che fare con il desiderio sessuale nei conflonti della sua partner. Per quanto riguarda lo scricchiolio alla base del pene non credo che che questo possa aver danneggiato alcuna struttura.


Cordiali Saluti