Utente 115XXX
Salve ed un grazie anticipato al medico che gentilmente vorra' rispondermi..Il mio fidanzato circa un anno fa' ha subito un'intervento a causa di una stenosi all'uretra ed tra due settimane deve ripeterlo perche' e' fatto in due tempi..la prima volta gli hanno lasciato un uretrotomia, se non sbaglio,e per ovvie ragioni non ha potuto cercare di avere un figlio...Ora lo riporteranno alla normalita' sostituendo il tratto di uretra chiuso con della mucosa presa dalla bocca.La mia domanda e',visto l'anestesia che subira' e il conseguente uso di antibiotici,quanto dovremmo aspettare per cercare di avere un bambino? Ovvero queste sostanze possono rovinare la qualita' degli spermatozoi? E se io dovessi rimanere incinta dopo un mesetto dal suo intervento porebbe creare problemi alla salute dell'embrione?Perche' non sappiamo se dovremmo aspettare che l'eventuale tossicita' scompaia dal suo organismo...Il problema e' che entrambi abbiamo 37 anni e temiamo di perdere ancora tempo prezioso...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,

generalmente, dopo un intervento chirurgico con assunzione di antibiotici ed anestesia generale, bisogna attendere, per riavere un liquido seminale pre-intervento, almeno tre-sei mesi.

A questo proposito come era l'esame del liquido seminale prima di iniziare tutta la procedura chirurgica correttiva?

Detto questo comunque, se dovesse esserci una gravidanza prima di questo periodo "canonico", nessun problema se il suo fidanzato ha usato solo antibiotici ed ha subito una anestesia generale.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio vivamente per la celere risposta Dr.Beretta,il mio compagno prima di tutta la procedura chirurgica non ha mai fatto un'esame del liquido seminale perche' non e' molto che stiamo insieme e prima non cercavamo un figlio.Scusi se le richiedo una precisazione..quando mi dice che se dovesse esserci una gravidanza, prima del periodo "canonico", non ci dovrebbero essere problemi se avesse assunto solo antibiotici e avesse fatto un'anestesia generale cosa significa che con altre sostanze invece potrebbe concepire un bambino con problemi di salute?Perche' sostanzialmente e' questo che ci da' pensiero non tanto se non arrivasse immediatamente un figlio perche' il liquido seminale non fosse ancora tornato nella normale capacita' fertile. Grazie ancora dottore per la cortese attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

certo ci sono sostanze, ad esempio alcuni farmaci antitumorali, oppure trattamenti terapeutici, come ad esempio alcune radioterapie, che possono dare i problemi da lei paventati ma non mi sembrano problemi affrontati dal suo compagno.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Grazie molte Dr. Beretta per le sue veloci delucidazioni..No in effetti non sono trattamenti che il mio compagno ha affrontato o dovra' affrontare.La ringrazio moltissimo perche' mi ha tranquillizata sulla questione..Colgo l'occasione per augurarle un Buon Natale ed un felice anno nuovo.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

contraccambio ed anch'io le auguro un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo.
[#6] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottor Beretta,mi scusi se la disturbo ancora,purtroppo l'intervento del mio compagno non e' andato come doveva andare perche' non hanno potuto ancora richiudergli l'uretrotomia che aveva perche' i tessuti non erano ancora adatti all'innesto con la mucosa della bocca...per cui lo hanno lasciato com'era con la prospettiva di ripristinare il tutto non prima di un'altro anno;ora io mi chiedo quindi...come possiamo riuscire ad avere un concepimento se il suo sperma non esce dal pene ma dall'apertura sotto i testicoli???C'e' un'altra possibilita' per noi di avere un figlio senza aspettare ancora un'altro anno???Ad esempio se all'uscita dello sperma questo venga immediatamente introdotto in vagina anche con l'uso delle dita c'e' qualche possibilita' che io resti incinta o gli spermatozoi se stanno anche pochi secondi all'aria non hanno piu' capacita' riproduttive?Lo so' forse lei ne sorridera' ma vogliamo tanto questo bambino anche perche' non siamo nessuno dei due piu' dei ragazzini..Grazie se vorra' rispondermi.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

la cosa più saggia a questo punto da fare è interpellare in diretta il proprio medico curante e a ruota un andrologo.

La soluzione da lei ipotizata si chiama anche autoinseminazione omologa ma le ripeto è bene a questo punto sentire in diretta un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Si beh certo dottor Beretta sicuramente la soluzione migliore e' quella da lei prospettata ma la mia era cmq una curiosita'.... se era cioe' in ogni caso possibile una gravidanza indotta in questa maniera o se e' una cosa poco fattibile tecnicamente parlando...Glielo chiedo perche' a me circa dieci anni fa' e' capitato di restare incinta solo con il presperma,solo con la semplice lubrificazione del mio compagno...purtroppo all'epoca per vari motivi ho dovuto rinunciare alla gravidanza pero' rimasi incinta con un'estrema facilita' e non nella maniera piu' canonica.....Per cui io mi chiedo se l'introduzione di sperma all'interno della vagina possa potenzialmente indurre una gravidanza...anche perche' sapevo che gli spermatozoi sono in parte mobili...Grazie ancora della sua disponibilita'..
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

il problema è sempre la "qualità" del liquido seminale del suo compagno poi le tecniche per portarlo nelle vie genitali femminili può anche essere un "non problema" ma, le ripeto, a questo punto, bisogna consultate in diretta un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
La rinrazio ancora dottor Beretta per le sue celeri ed esaurienti risposte.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della vostra situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

[#12] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Non manchero' Dottor Beretta...La ringazio davvero vivamente del suo aiuto..Un cordialissimo saluto anche a lei.