Utente 886XXX
Salve, vorrei sottoporvi un problema che sta tormentando mio nonno. Mio nonno ha 85 anni e da 5-6 mesi soffre di un prurito che non gli calma con niente, compresi gli antistaminici. Lui è stato sottoposto, nel 2005, ad un'operazione di cuore, gli hanno impiantato il paceaker ed ha 2 bypass(non so se si scrive così). Ha fatto diverse visite allergologiche ma tutti gli hanno detto che è un prurito seile, il cardiologo, la scorsa settimana gli ha cambiato tutte le medicine che deve assumere quotidianamente ma non è cambiato niente. Questo prurito ce l'ha per tutto il corpo, a volte senza manifestazioni cutanee, altre volte, anzi quasi sempre, compaiono puntini rossi in tutto il corpo, perfino nei capelli. Secondo voi si tratta davvero di prurito senile? Se si, che cosa possiamo fare per alleviargli le soffrenze? Oppure si può trattare d'intolleranza?Grazie per la vostra attenzione!!
[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta
24% attività +24
4% attualità +4
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Se è già stato visitato dagli allergologi e ha provato a cambiare i farmaci io consiglierei di fare una
valutazione della funzionalità epatica e renale e un esame parassitologico delle feci .


Se questi esami non dovessero rivelare nulla di patologico molto probabilmente si tratta di "prurito senile" di difficile risoluzione .

P.S. Per completezza di informazioni e senza volere creare allarmismi inutili devo precisare che talvolta potrebbe trattarsi di una manifestazione legata a una neoplasia .






[#2] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti
28% attività +28
8% attualità +8
12% socialità +12
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Escluse cause organiche, valuti la possibilità che possa trattarsi di una depressione mascherata, che può manifestarsi con un unico sintomo somatico, come può essere il prurito, apparentemente inspiegabile.
Cordiali saluti