Utente 139XXX
Egr.Dott. Vincenzo Martino,in data 14/07/09 ho fatto un ECG Dinamico Secondo Holter, la diagnosi e': Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione. Numerosi BPSV con fenomeni ripetitivi. Non frequenti BEV con alcune coppie. Una pausa post-extrasistolica di circa 2,71 sec. Non laterazioni significative della ripolarizzazione ventricolare. Nessuna terapia. In data 02/09/09 ho fatto un Ecocardiogramma, il referto e': Dimensioni cavitarie e spessori parietali del ventricolo sinistro nei limiti della norma con FE conservata 72% non evidenti alterazioni della cinetica parietale segmentaria. Radice aortica di normali dimensioni. Dilatazione biatriale e del ventricolo destro. Non versamento pericardico. Al Doppler: insufficenza aortica di grado lieve, insufficenza della mitrale e della tricuspide di grado moderato con PAS sistolica deivata di 32 mmHh. Sempre in data 02/09/09 ho eseguito ECG da sforzo, diagnosi:ECG basale: bradicardia spiccata. Capacita' funzionale: corrispondente all'eta'. Variazione FC sotto sforzo: corrispondente all'eta'. Variazione PA sotto sforzo: A riposo:normale- variazione normale. Disturbi tipo angina pectoris:nessuno: Artmia: Tachicardie ventricolare: Variazione tratto ST: nessuno. Ricovero in Opedale per ulteriori accertamenti.Eseguito Coronarografia, le coronarie sono nella norma. Dimesso dall'Ospedale con la seguente prognosi: Episodio di tachicardia ventricolare non sostenuta durante test ergometrico. Coronaropatia aterosclerotica: assenza di stenosi coronariche significative. Dislipidemia. Terapia: Cordarone, Cardioaspirina,Triatec. Si e'accennato ad un possibile impianto di defribrillazione. Dopo 40 giorni nuovo Holter. Le artimie sono rimase. Il Cardiolo privato da me interpellato (Lavora in un noto Opedale)dopo avere consultato tutta la cartella clinica in mio possesso e dopo una sua accurata visita ha fatto la seguente prognosi:Malattia del nodo del seno in soggetto con aritmie ipercinetiche ventricolari verosimilmente adrenergiche. Cura: sospensione immediata di tutti i farmaci finora prescritti. Una volta smaltiti gli effetti delle medicine, nuovo ECG Dinamico Holter per potere individuare la migliore terapia. Vorrei, se possibile, un Suo parere in merito, in quanto ho un po' di confusione in testa. Tengo a precisare che non ho mai avuto nessun sintomo e non li ho tuttora neanche se faccio degli sforzi. Mi scuso per la lunghezza della mia richiesta e in attesa di una sua gradita risposta le faccio i migliori auguri di Buon Natale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'iter diagnostico/terapeutico consigliatole è allo stato ineccepibile, probabilmente dopo l'esame Holter, potrà esserle consigliato anche uno studio elettrofisiologico, per meglio comprndere la causa della tachicardia ventricolare, ma allo stato non ravvedo motivi per dubitare dell'operato del collega o di consigliarle altro.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dott. Martino, La ringrazio per la sua risposta, non volevo dubitare in alcun modo della diagnosi del suo collega. Essendo arrivato all'eta' di 69 anni, ricorrendo raramente al Dottore,questa malattia mi ha un po' preso di contropiede.Appena avro'la nuova risposta dell'Holter ( Circa 25 Febbraio); sara' mia premura metterla al corrente. Le rinnovo i miei Auguri.
[#3] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Egr.Dott. come promesso Le sottopongo l'Holter ECG fatto in data 19/02/2010. Referto - Bradicardia sinusale per il 95% della registrazione media 42 bpm.Frequenza minima 31 bpm. Frequenza massima 200 bpm (ore 08,10)associata a breve salva di TPSV.Rare exstrasistolie ventricolari (346) monomorfe, organizzate singolarmente e in coppie. Sporadiche exstrasistolie sopraventricolari (754) organizzate singolarmente, in coppie (54) e in run di TPSV, il piu' lungo dei quali di 21 battiti. Numerose pause significative (186) prevalentemente notturne e di breve durata, la piu' lunga delle quali di 2,1 secondi. Sporadici episodi di scappamento AV. Ripolarizzazione nei limiti. Poiche' non soffro di nessun disturbo, il Cardiologo non mi ha prescritto nessuna cura, rimandando il tutto ad una eventuale comparsi di sintomi. Gradirei un Suo cortese parere. Nel ringraziarla , porgo distinti saluti.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
visto il suo referto Holter e la presenza comunque di brevi fasi di extrasistolia e di pause notturne, sarebbe comunque consigliabile di ripetere tale esame, ogni 6 mesi, per meglio monitorare la sua attività cardiaca, indipendentemente dai sintomi.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dott. Martino La ringrazio per La Sua cortese risposta, mi atterro' a quanto Lei consiglia. Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dott. Martino,in data 20/07/2010 ho fatto una RMN Cardiaca con e senza contrasto. Il referto e' il seguente:Modesti segni di lipomatosi della parete libera del ventricolo dx. Lipomatosi epicardica e paracardica. Non evidenti significative aree di ipoperfusione delle pareti miocardiche ne' aree di delayed enhancement delle stesse. Cinesi globale e segmentaria conservate. Lieve dilatazione degli atri, in particolare dx.Approfittando della Sua gentilezza, gradirei un Suo parere in merito se il quadro clinico rientra nella norma per un uomo di 69 anni. Nel ringraziarLA, porgo distinti saluti.