Utente 108XXX
Buongiorno Dottori, ho un problema che gradirei esporvi in quanto per me assolutamente nuovo. Da tre giorni a questa parte mi si sono formati agglomerati di placche su ambo i lati della gola, con conseguente rigonfiamento delle tonsille. da due giorni ho iniziato la terapia antibiotica prescrittami dal medico, a base di Paidocin (due volte al dì, per sei giorni). ad oggi, la febbre continua ad essere oltre i 38° nella maggior parte della giornata, stamattina in particolare oltre alle grosse difficoltà nel deglutire faccio fatica anche a parlare in quanto il dolore continua ad aumentare (ed anche il gonfiore).
leggo ovunque che per stabilire la natura delle placche generalmente si applica un tampone faringeo (sbaglio?), il dottore di famiglia invece appena viste le placche mi ha rispedito a casa con l'antibiotico. non mi sembra che questo stia sortendo alcun effetto positivo.
non vorri andare incontro a complicazioni più gravi per una svista del mio dottore...ne approfitto per chiedere anche se posso coadiuvare l'azione dell'antibiotico con qualche altro medicinale che possa lenire il dolore o abbassarmi la temperatura corporea (Oki??).
Vi ringrazio anticipatamente per eventuali risposte!
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, l'esecuzione di un tampone faringeo serve per valutare la natura batterica della placche tonsillari ed eventualmente attraverso un questo esame colturale e un antibiogramma valutare l'antibiotico terapia più adatta. Ovviamente non è la regola perchè se si facessero tamponi ogni volta si dovrebbero aspettare diversi giorni senza prendere antibiotico.
Invece il suo curante comunque ha iniziato una terapia a "largo spettro" con un antibiotico, da lui ritenuto più opportuno, che potesse agire su uno spettro più ampio possibile di batteri che generalmente sono causa di faringotonsilliti. Il tempo trascorso è decisamente esiguo. Se la sintomatologia continua a persistere e a peggiorare sicuramente è meritoria anche di un controllo specialistico da parte di un Otorino.
Sono oramai trascorsi diversi giorni dal suo post e dalla mia risposta, per cui una evoluzione deve esserci stata. Ci interesserebbe sapere quale e attendiamo la sua replica. Cordiali saluti.